A Camaiore lo spettacolo dei tappeti di segatura

Nella notte tra il 22 e il 23 giugno, in occasione del Corpus Domini, le vie del centro di Camaiore saranno coperti dai meravigliosi tappeti di segatura colorata. Opere d’arte effimere, che saranno cancellate la mattina

 

È una “notte bianca” ante litteram, antica e ricca di tradizione quella che si svolge ogni anno nelle vie del centro di Camaiore, la vigilia del Corpus Domini. A partire dalle 18 del 22 giugno, gli abilissimi “tappetari” saranno al lavoro per realizzare, con la segatura colorata, le loro opere. Tappeti lunghi decine di metri, ma opere d’arte effimere, perché le immagini e le decorazioni potranno essere ammirate soltanto fino alla mattina. Alle 10 la processione, passando, cancellerà tutto.

Sono oltre 300 i tappetari di Camaiore, e tra loro molti sono i giovani, a garanzia di una tradizione popolare, religiosa ma anche civile, che appassiona l’intero paese.

Ogni anno la parrocchia di Santa Maria Assunta sceglie un tema al quale le 20 squadre partecipanti devono ispirare i loro tappeti. Quest’anno la scelta è caduta sul Sinodo dei giovani, e i partecipanti lo interpreteranno in moltissime declinazioni. Parleranno di religione, ma anche di tecnologie, di famiglia, diversità, ecologia, del ruolo della donna e della ricerca della bellezza.

Una giuria esaminerà i lavori e decreterà i vincitori in due categorie: under 23 e seniores.

Ad accompagnare il lavoro dei tappetari e il passeggio dei visitatori ci sarà anche un concerto della Filarmonica Puccini, alle 21.

Da Lido di Camaiore (piazza Matteotti, zona Pontile) fino a dopo mezzanotte partirà un servizio di bus navetta gratuito per raggiungere il centro di Camaiore.