A Forte dei Marmi il Festival del Sacro

Inizia domenica 21 luglio, con “Piantate in terra come un faggio o una croce”, di Elisabetta Salvatori il nuovo Festival del Sacro di Forte dei Marmi.

Il progetto, voluto in particolare da Simona Seveso, presidente del Consiglio Comunale di Forte dei Marmi, è realizzato in collaborazione con Salvatori, attrice e autrice fortemarmina. E si svolgerà il 21 e il 28 luglio, e l’8 e 11 agosto, tra narrazioni, letture e spunti di riflessione e confronto sui temi della spiritualità.

Gli incontri del Festival del Sacro si svolgeranno nel giardino della scuola Canossa, in via Mascagni, ad eccezione di quello dell’11 agosto, che si svolgerà nei locali della Società di mutuo soccorso, in via Montauti.

Domenica 21, dunque, alle 21, nel giardino delle Suore Canossiane, Salvatori interpreterà Piantate in terra come un faggio o una croce, il suo racconto sulla vita di Caterina da Siena e Beatrice di Pian degli Ontani, accompagnata al violino da Matteo Ceramelli.

 

Nella foto, Elisabetta Salvatori