A Forte dei Marmi il libro dedicato a Peppino Impastato

Mercoledì 22 maggio, alla Biblioteca comunale di Forte dei Marmi, la presentazione del libro La voce di Impastato di Ivan Vadori ed Elia Falaschi. Giovedì 23 la commemorazione della strage di Capaci

 

Doppio appuntamento, a Forte dei Marmi, con due tragedie della storia recente d’Italia: l’uccisione di Peppino Impastato e la strage di Capaci.

Mercoledì 22 maggio alle 21, alla Biblioteca comunale di Palazzo Quartieri, gli autori di La voce di Impastato, il giornalista Ivan Vadori e il fotografo Elia Falaschi, racconteranno la genesi del libro, che ha una prefazione di Giovanni Impastato, fratello di Peppino.

Vadori è da sempre in prima linea per la difesa dell’articolo 21 della Costituzione, e promotore della cultura antimafia.

Il libro è un’inchiesta giornalistica realizzata attraverso sei anni di interviste ad alcuni tra i principali protagonisti dell’antimafia italiana, da Lirio Abbate a Don Ciotti. Le fotografie di Falaschi documentano i luoghi chiave della vita di Peppino Impastato, in un rigoroso contrasto bianconero.

Moderatore dell’incontro sarà Massimo Marsili mentre Elisabetta Salvatori leggerà alcuni passi del libro.

Giovedì 23 maggio, alle 11 si terrà la commemorazione ufficiale della Strage di Capaci, davanti al cippo dedicato alla memoria di Falcone e Borsellino nella pineta omonima. Alle 12, Vadori e Falaschi incontreranno gli studenti del Liceo Scientifico Michelangelo, per parlare di mafia e delle straordinarie persone che hanno dato la vita per denunciarla e sconfiggerla.

 

Foto di Elia Falaschi