A Forte dei Marmi la mostra “Titoli di Coda in Al-Kīmiyā”

Fino al 26 luglio 2020, al Fortino di Forte dei Marmi, la mostra “Titoli di Coda in Al-Kīmiyā”, con le opere di Vincenzo Canzanella, Giacinto Bosco e Rossella Gilli

 

Un costumista, Vincenzo Canzanella, uno scultore, Giacinto Bosco e una pittrice e scultrice, Rossella Gilli. Sono i tre protagonisti della mostra Titoli di Coda in Al-Kīmiyā con cui riapre le sue porte il Fortino di Forte dei Marmi.

Innaugurata il 20 giugno, la mostra resterà aperta fino al 26 luglio.

 

I protagonisti

Canzanella è protagonista, da oltre mezzo secolo, della tradizione partenopea della sartoria teatrale, del cinema e della televisione.

Con le sue sculture oniriche, Bosco è un raffinato interprete della scena artistica contemporanea che, con il suo ricorrente Canto alla luna, invita a una ricerca identitaria che va oltre l’orizzonte terreno.

Le tele di Gilli, pervase da un sapiente uso dell’oro, ci riportano ad atmosfere magiche, ad una âge d’or densa di esotismo e di mistero: da Marrakech a Milano, da New York a Parigi, si intrecciano architetture naturali e antropizzate in un dialogo empatico con il visitatore.

 

La mostra

“Questa mostra”, commenta Armando Fusco, ideatore e produttore del progetto, “non è il risultato di una formula chimica studiata in laboratorio, ma piuttosto l’incontro di tre personalità che ci aiutano con le loro opere a trasformare un sentimento in qualcosa di prezioso. Prezioso come l’oro, per farci riscoprire attraverso un delicato quanto dirompente processo alchemico la nostra vera natura, cioè quell’ineffabile desiderio di guardare oltre, quell’insopprimibile esigenza umana di ciò che è straordinario e maestoso: l’Infinito”.

La mostra è organizzata dall’assessorato alla Cultura di Forte dei Marmi, in collaborazione con il Comitato Villa Bertelli presieduto da Ermindo Tucci. Ed è ideata e prodotta da Armando Fusco productions, in collaborazione con la storica sartoria cine-teatrale e televisiva CTN 75, con la Fonderia Artistica Cubro e con il Museo Fondazione Mondragone di Napoli.

 

Info

Cosa: Titoli di coda in Al-Kīmiyā. Opere di Vincenzo Canzanella, Giacinto Bosco e Rossella Gilli
Dove: Fortino Leopodo I, piazza Garibaldi, Forte dei Marmi
Quando: dal 20 giugno al 26 luglio 2020
Aperta da lunedì a domenica dalle 18,30 alle 23,30
Ingresso gratuito

 

Nella foto, Giacinto Bosco con una delle sue opere