A Pietrasanta il docufilm sul metodo Montessori

Venerdì 15 novembre al cinema Comunale di Pietrasanta, doppia proiezione (alle 18 e alle 21) del docufilm Il bambino è maestro. Il metodo Montessori.

Diretto dal regista francese Alexander Mourot, il film è stato realizzato nella scuola Jenne d’Arc di Roubaix, il più antico istituto montessoriano di Francia

L’appuntamento di Pietrasanta è organizzato dall’associazione Eidos (Centro studi di Educazione, psicologia e società) che dal 2017 porta avanti il progetto di istruzione parentale Montessori Gestalt Versilia nella scuola Rigazzi, al Crociale.

Alla proiezione pomeridiana parteciperanno il sindaco di Pietrasanta, Alberto Stefano Giovannetti, l’assessora alla Pubblica istruzione Francesca Bresciani e Serena Luisi, presidente di Eidos e fondatrice del progetto educativo Montessori Gestalt Versilia.

Lo spettacolo serale sarà invece preceduto da una breve presentazione della Associazione Eidos.

 

Il docufilm

Il bambino è maestro. Il Metodo Montessori è uscito in Francia nel 2017 e dal 14 ottobre è in tour in più di 48 sale italiane. Il regista Alexandre Mourot, diventato padre, si interroga su quale sia il migliore metodo educativo per la sua prima figlia. Il suo interesse si focalizza sul metodo Montessori e decide di fare una ricerca sul campo. Posiziona la macchina da presa sui banchi della scuola Jeanne d’Arc di Roubaix, il più antico istituto montessoriano di Francia, e segue le particolari tappe d’apprendimento dei 28 bambini che frequentano la classe del maestro Christian Maréchal.

Mourot scopre che il bambino, come teorizzato da Maria Montessori, tende naturalmente a lavorare, e questo suo istinto va incoraggiato e favorito. In classe l’educatore propone esercizi di vita pratica e sensoriali come propedeutici a scrittura, lettura e calcolo. Il bambino, tramite la ripetizione, l’osservazione e l’approccio tattile ai materiali didattici arriva alla comprensione di concetti astratti (come nel caso delle lettere dell’alfabeto, disegnate su tavolette di legno).