A Pietrasanta la mostra per i 20 anni di Asart

Dal 18 ottobre al 15 novembre 2020 nel Chiostro di Sant’Agostino a Pietrasanta la mostra De Rerum Natura celebra i 20 anni di Asart

 

Nata nel 2000 a Pietrasanta, Asart è un’associazione che oggi riunisce 50 soci fra scultori, pittori, grafici, fotografi, ceramisti e artisti multi-mediali.

A celebrare i primi 20 arriva, dal 18 ottobre al 15 novembre, la mostra De Rerum Natura: una collettiva che, nel Chiostro di Sant’Agostino a Pietrasanta, presenta molte delle opere che hanno fatto la storia dell’associazione.

“Con De Rerum Natura”, spiega Maria Vittoria Papini, presidente di Asart, “gli artisti vogliono esprimere attraverso il loro sguardo il loro senso di appartenenza, consapevoli della necessità di un cambiamento, sperando che il superamento di questo periodo storico ci consegni un essere umano più consapevole, più attento, benché senz’altro mutato”.

La mostra è curata da Ilario Luperini.

In esposizione opere di Annaluce Aglietto, Giovanna Ambrogi, Enrico Becherelli, Robin Bell, Nicolas Bertoux, Marco Bianchi, Renzo Bighetti, Marcela M. Bracalenti Silvano Cattai, Paola Campioni, Luigi Valente, Daniele Cancogni, Emilio Cinquini, Mario Cobàs Ferdinando Coppola, Giulia Coppola, Ezio De Angeli, Glauco Di Sacco, Maria Gamundi, Floriana Gerosa, Giovanna Guerri, Massimiliano Kornmüller, Sylvia Loew, Paola Magrini, Clara Mallegni, David Manetti, Carla Marchelli (Mani), Marzia Martelli, Gianfalco Masini, Sergio Mazzanti, Monica Michelotti, Alessandra Morescalchi, Franca Moriconi, Angelo Mugnaini, Maria Vittoria Papini, Achille Pardini, Piergiorgio Pistelli, Giliola Presice, Serena Pruno, Cristiana Pucci, Michela Radogna, Lisandro Ramacciotti, Cinzia Rossi Ghion, Cynthia Sah, Craig Schaffer, Isabella Scotti, Gianfranco Stacchi, Vanessa Thyes, Vittoria Toccangini, Adriana Tonelli e Stefano Carlo Vecoli.

 

Info

Cosa: De Rerum Natura, mostra collettiva di Asart
Quando: dal 18 ottobre al 15 novembre 2020
Inaugurazione domenica 18 ottobre, ore 17
Orario: dal martedì al venerdì dalle 16 alle 19, sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19
Ingresso libero