A Pietrasanta la storia della chitarra: da Bach al rock

Venerdì 13 dicembre in Sant’Agostino, a Pietrasanta, Michelangelo Tozzi racconta strumenti e tecnica della chitarra dal classico al rock

 

Si intitola Bach… to the future il quarto e ultimo incontro della rassegna Della musica, organizzata a Pietrasanta dall’associazione Diafonia.

Venerdì 13 dicembre, alle 18, nel Chiostro di Sant’Agostino a Pietrasanta, il chitarrista Michelangelo Tozzi terrà una conferenza-esibizione dedicata a strumenti e tecniche della chitarra, dal classico al rock.

 

La chitarra

È forse lo strumento che meglio rappresenta l’eclettismo e la versatilità.

Dalla chitarra classica, dove ha un ruolo spesso da unica protagonista, alla chitarra jazz, normalmente presente nelle formazioni anche minime, fino alle interpretazioni più moderne, dal fingerpicking alla chitarra rock: Tozzi illustrerà le differenze stilistiche fra i vari generi, le differenze tecniche fra i vari strumenti ed eseguirà alcuni brani dai relativi repertori.

 

Michelangelo Tozzi

Chitarrista, live/studio session man e didatta, Michelangelo Tozzi svolge un’intensa attività professionale sia in Italia che all’estero.

Diplomato in chitarra classica al Conservatorio di La Spezia, inizia la sua carriera come musicista classico. Successivamente si specializza in musica pop, rock, blues, jazz e fusion.

Suona sia come solista sia in band, orchestre jazz e altre formazioni.

Lavora come showband musician in navi da crociera estere, viaggiando in tutto il mondo. Ha suonato in spettacoli come il Bbc Earth Frozen Planet Live, e con artisti come Ty Herndon, Dale Kristien, Roger Wright, Shoshana Bean, Elliot Finkel e Hyperion Knight.

A Pietrasanta ha partecipato all’inaugurazione della mostra di scultura Evolution of a Dream, dell’artista uruguaiano Pablo Atchugarry, e al Dap Festival.

 

Info

Cosa: Bach… to the future, la storia della chitarra con Michelangelo Tozzi
Quando: venerdì 13 dicembre, ore 18
Dove: Chiostro di Sant’Agostino, Pietrasanta
Ingresso libero
Per informazioni telefonare al 328 4578754 o 339 1277102