A Pietrasanta “Radici”: storie, prodotti e sapori del territorio

Da venerdì 6 a domenica 15 dicembre Slow Food Versilia ed il Cro di Porta a Lucca propongono a Pietrasanta “Radici”: un racconto del territorio attraverso i suoi prodotti

 

Vino e prodotti del territorio, libri e fotografie, degustazioni e incontri: parte venerdì 6 dicembre, e prosegue fino al domenica 15, a Pietrasanta, la rassegna Radici: storie, prodotti e sapori del territorio.

Organizzata dalla condotta Slow Food Versilia e dal Cro di Porta a Lucca, Radici racconta la nostra terra attraverso i suoi prodotti tipici e le storie di coloro che vi si dedicano.

“I prodotti agroalimentari”, spiegano gli organizzatori, “sono la memoria e la ricchezza del territorio: un patrimonio di tradizioni e di civiltà. L’attività degli agricoltori è l’ultimo baluardo del legame tra la produzione agroalimentare e il rispetto del territorio reso ancora possibile grazie a quegli strumenti, la tradizione e la manualità, ormai sepolti dall’innovazione tecnologica”.

La manifestazione prevede incontri con i produttori, un laboratorio per bambini, presentazione di libri, cene a tema.

Ecco in dettaglio il programma.

 

Venerdì 6 dicembre: Eva la pastora

Primo evento della manifestazione, venerdì alle 17,30 è l’inaugurazione della mostra di fotografie di Giovanni Nardini dal titolo Eva la pastora di Campallorzo.

Eva, 86 anni, vive a Campallorzo, piccolo borgo sulle Apuane. Nardini l’ha ritratta nella sua vita quotidiana, mentre si occupa delle sue pecore, falcia il fieno, coltiva la terra, parla con i suoi cani. Testimone di una comunità quasi scomparsa.

 

Sabato 7 dicembre: Il vino

La giornata di sabato 7 dicembre è dedicata al vino. Dalle 15 alle 19 nei locali della ex farmacia comunale alcuni viticoltori del territorio presenteranno i loro prodotti.

Saranno presenti: Valle del Sole, Fabbrica di San Martino, Macea, Tenuta Marelli, L’Altra Donna, L’Aiola, Tenuta Mariani, Terra di Briganti, La Bettigna e Fattoria Camigliano.

Alle 18 al Cro (via Garibaldi 65), Tiziano Gaia presenta il suo libro Stappato. Un astemio alla corte di re Carlo (Baldini+Castoldi). A dialogare con l’autore, il vignaiolo Cipriano Barsanti.

Con tono schietto e pungente, Gaia racconta il mondo dei vini e di chi li degusta per professione, alternando autobiografia, aneddoti, disquisizioni tecniche e riflessioni sulla spettacolarizzazione dell’enogastronomia.

Nel libro narra la sua esperienza da “paura e delirio a Slow Food” sotto l’egida del carismatico fondatore, gli anni di apprendistato, la giornata-tipo di un degustatore di Vini d’Italia. Ritrae le figure più importanti della viticoltura italiana, racconta l’ascesa del Barolo, e i riti contadini e i costumi delle Langhe.

Un dissacrante “dietro le quinte” della critica enologica e una storia del vino, della sua trasformazione in bene voluttuario, ma dotato della straordinaria capacità di cavalcare o addirittura anticipare i cambiamenti socio-culturali del nostro tempo.

Alle 20, sempre al Cro, cena con i vini del territorio (menù alla carta).

 

Giovedì 12 dicembre: Legalità: terra senza confini

A partire dalle 18, al Cro, presentazione dei prodotti della Cooperativa Lavoro e non solo, coltivati sui terreni confiscati alla mafia in Sicilia.

Interviene Serenella Pallecchi, responsabile antimafia sociale e legalità democratica Arci Toscana. Modera Marco Corsetti dell’Arci Lucca Versilia.

A seguire, alle 20,30, la cena con alcuni prodotti della Cooperativa (menù alla carta)

E alle 22, dopo cena con musica jazz.

 

Venerdì 13 dicembre: Il sapore delle geo-emozioni

Cena con il cuoco filosofo Giuseppe del Mulin del Rancone: si potranno assaggiare alcuni dei piatti descritti nel suo libro Il sapore delle geo-emozioni. Interviene Francesco Pifferi, sindaco di Camporgiano. Menù a prezzo fisso.

 

Sabato 14 dicembre: Il cibo

Sabato 14 sarà il cibo protagonista della presentazione di prodotti, e produttori, del territorio. Dalle 10,30 alle 19, nella ex farmacia Comunale di Porta a Lucca, saranno presenti le aziende agricole Zafaran, Oligea, Schleicher Regina, Caravello, Campo all’Orzo, Bianchini Giovanni, Lavanda di Massarosa e Tenuta Mariani. Ci saranno inoltre il Birrificio sul Mare, il Salumificio Lanè, Le vigne del Grillo e Caffè Ponzanelli.

Dalle 15,30 alle 17 al Cro, la foodblogger Sisty Consu terrà un laboratorio di pasticceria per bambini dai sei ai 12 anni. L’ingresso è gratuito.

Alle 18 Gabriele Cini presenta il suo libro Pasticceria con grani antichi (Terra Nuova). Con l’autore dialogherà la giornalista Alice Barontini.

Chiude la giornata la cena con i prodotti del territorio (menù a prezzo fisso).

 

Domenica 15 dicembre: Lo spirito

La giornata di domenica 15 è dedicata a distillati e liquori del territorio.

Dalle 15 alle 19, alla ex farmacia, saranno presenti Club del Negroni, Mr. Liquor, Rabarbaro Zampetti, Farmacia Novelli, Il Re dei Re, Ginepraio e Dolfi.

Alle 17 al Cro Federico Bellanca e Marco Gemelli presentano il libro Toscana da Bere (il Forchettiere). Adolfo Lippi conduce un talk show in compagnia dei più famosi barman della Versilia anni ’60: Marco Gemelli, “Renzino” del Piper, Paolo Musetti del 7apple e Alfredo Pellegrini della Capannina.

In chiusura, dalle 20,30, cocktail e buffet anni ’60 con musica dal vivo.

 

Info

Cosa: Radici: storie, prodotti e sapori del territorio
Quando: dal 6 al 16 dicembre 2019
Dove: Pietrasanta: Cro (via Garibaldi 65) ed ex farmacia (via Garibaldi 70)
Per informazioni e prenotazioni: Giovanni Panconi (giovannipanconi@gmail.com, tel. 329 8496801) e Slow Food Versilia (info.slowfoodversilia@gmail.com, tel. 329 7144496)