A Pietrasanta tre incontri per “Le notti dell’archeologia”

Dal 28 al 30 luglio 2020 ciclo di incontri al Chiostro di Sant’Agostino a Pietrasanta dedicati all’archeologia

I Liguri Apuani, il museo archeologico di Bagdad e la storia del miele: sono i temi degli incontri che, per tre sere, da martedì 28 a giovedì 30 luglio, si terranno nel Chiostro di Sant’Agostino a Pietrasanta per Le notti dell’archeologia.

Gli incontri sono a ingresso gratuito, ma è gradita la prenotazione (tel. 0584 795500, email istituti.culturali@comune.pietrasanta.lu.it ).

L’inizio è sempre alle 21,30.

Nelle tre serate il Museo archeologico Bruno Antonucci (Palazzo Moroni, piazza Duomo) resterà aperto dalle 20,30 alle 24 con ingresso libero.

 

I Liguri Apuani

È dedicato a I Liguri Apuani: evidenze bioarcheologiche nell’area il primo appuntamento, martedì 28 luglio, conferenza dell’antropologa Simona Minozzi, del Dipartimento di Paleopatologia dell’Università di Pisa.

L’incontro focalizza l’attenzione sulla presenza degli antichi Liguri Apuani, raccontati attraverso lo studio dei resti umani combusti rinvenuti nel territorio compreso tra le province di Massa Carrara, Lucca e La Spezia.

A seguire, visita guidata al Museo Archeologico Bruno Antonucci.

 

Il Museo di Bagdad

Mercoledì 29 luglio Stefano de Martino dell’Università di Torino – Centro Ricerche archeologiche e scavi di Torino per il Medio Oriente e l’Asia, racconterà il riallestimento dei Museo archeologico di Bagdad dopo il selvaggio saccheggio del 2003.

Un incontro tra archeologia, spionaggio e guerre in Medio Oriente.

 

Il cibo degli Dei

Chiude la rassegna giovedì 30 luglio l’incontro Il cibo degli Dei. Il miele tra archeologia e gusto. Gli archeologi Francesca Lemmi e Francesco Varallo parleranno del miele e del secolare rapporto che lega uomini e api, in un percorso tra archeologia, antiche e moderne tecniche di estrazione e lavorazione.

Dopo la conferenza a tutti i partecipanti sarà offerta una degustazione di diversi tipi di miele e del Miele in Culla a cura dell’azienda La Corte delle Regine (Nugola, LI).