A Pisa lo spettacolo sul consumo sostenibile

Lunedì 4 novembre al Teatro Rossi Aperto di Pisa va in scena lo spettacolo “Il grande trasloco”. Ovvero, come allenarsi ad abitare il nostro pianeta, per non dover prenotare un biglietto di sola andata per Marte.

I nostri bisogni fondamentali hanno cambiato indirizzo. Le decisioni che ci riguardano vengono prese sempre più lontano, da Bruxelles a Washington. Le nostre vite, i nostri consumi, la storia dei nostri affetti potrebbero finire in un cloud in California.

Come possiamo abitare il nostro pianeta in modo sostenibile? Quali decisioni riguardano l’individuo, quali le lotte collettive possono restituirci potere decisionale sui nostri territori?

Lo spettacolo racconta i diritti di chi consuma, lavora, produce, cura e di chi subisce la voracità di un sistema che mira a un’espansione totale impossibile. Ed è uno spettacolo di teatro forum in cui il pubblico può intervenire e cambiare la storia.

In scena ci saranno Alessandra De Santis, Valentina Di Odoardo, Rosa Martino, Paolo Pasquini, Claudia Signoretti e il “facilitatore/jolly Olivier Malcor.

Il Teatro Rossi Aperto è in via del Collegio Ricci 1. L’ingresso è gratuito, a partire dalle 20,30.

Il grande trasloco è realizzato dal Movimento Consumatori e Cies Onlus in collaborazione con Parteciparte, nel quadro del progetto “We Like We share We Change”. Il progetto è l’obiettivo di sensibilizzare giovani e adulti sul tema del consumo sostenibile, ed è un progetto di rilevanza nazionale, finanziato dal ministero del Lavoro e delle politiche sociali.

 

Foto di Susan Cipriano da Pixabay