A Querceta un incontro dedicato a Gandhi e all’ambiente

Sabato 8 febbraio alla Casa dei Giovani di Querceta, conferenza di Max Strata su “Gandhi, pensiero, azione ed ecologia di un ribelle disarmato”

 

Un racconto fatto di parole, immagini e suoni: è la conferenza del giornalista Max Stata dedicata a Gandhi, pensiero, azione ed ecologia di un ribelle disarmato. L’appuntamento, organizzato dal Circolo culturale Sirio Giannini, è per sabato 8 febbraio alle 17 alla Casa dei Giovani di Querceta (via delle Contrade).

Una conferenza multimediale che toccherà alcuni dei temi più attuali, a livello globale: l’ambiente, l’utilizzo delle risorse, un modello di sviluppo sostenibile per il pianeta.

Dopo l’introduzione a cura di Giuseppe Tartarini, presidente del Circolo, Strata racconterà il Mahatma Gandhi, che non fu solo un uomo politico ma un filosofo e un ecologista ante litteram.

Alle dinamiche economiche e produttive il Mahatma ha dedicato molte le riflessioni. Per esempio, affermando che “la terra ha abbastanza per il bisogno di tutti, ma non per l’ingordigia di tutti”, Gandhi realizzò chiaramente come il sistema produttivo fondato sul consumo e sulla distruzione delle risorse costituisca una piaga sia per la natura sia come incremento dell’ingiustizia sociale.

E quando disse “non produzione di massa, ma produzione delle masse”, Gandhi contestava la produzione industriale centralizzata, opponendovi l’uso della tecnologia semplice, locale e comunitaria. “Se la produzione di massa si interessa solo al prodotto, la produzione su piccola scala si interessa al prodotto, al produttore e al processo, incoraggia la vicinanza e le relazioni umane”.

Max Strata, si occupa di ecologia applicata e di ecologia sociale dal 1989. Dopo il periodo universitario ha lavorato, in Italia e all’estero, per enti pubblici e associazioni internazionali di protezione ambientale. Da anni si interessa di cultura indiana e tibetana. Ha pubblicato tre libri per Dissensi Edizioni e suoi numerosi saggi, articoli e interviste sono presenti in rete.