A Seravezza 50 anni di blues & rock attraverso le foto di Romano Cagnoni

Martedì 18 agosto 2020 a Palazzo Mediceo, Seravezza, la mostra/proiezione dedicata a Romano Cagnoni e a “L’immagine della musica”. E il concerto di Jaime Dolce

 

Un omaggio a Romano Cagnoni, fotografo amato e mai dimenticato, riconosciuto e premiato a livello internazionale come uno dei più importanti del ventesimo secolo. E un collegamento con il Blues Festival, che quest’anno non si è potuto svolgere a causa della pandemia.

S’intitola L’immagine della musica la proiezione fotografica in programma martedì 18 agosto alle 21 a Palazzo Mediceo, Seravezza. L’iniziativa è curata dall’Associazione culturale Alexandre Mattei, che organizza il Blues Festival e dalla Fondazione Romano Cagnoni con la collaborazione della Fondazione Terre Medicee e il contributo della Fondazione Banco del Monte di Lucca.

Saranno mostrate le immagini realizzate da Cagnoni in occasione di svariati festival, come quello dell’Isola di Wight del 1970: istantanee di persone comuni appese agli alberi o sdraiate a terra, in attesa dell’inizio dei concerti, tutte accomunate dalla passione per la musica. E ci saranno le istantanee di alcuni tra i più grandi interpreti di sempre del rock & blues, come Mick Jagger, Bob Dylan e Ray Charles.

Una serie di foto in bianco e nero a cui seguiranno quelle a colori, per ripercorrere le prime cinque edizioni del Blues Festival, che si svolge proprio nel giardino di Palazzo Mediceo.

“Ci pare l’augurio più bello in questi tempi difficili, che si possa presto tornare ad essere liberi di stare insieme sempre nel rispetto delle norme”, il messaggio dell’architetto Francesco Del Greco dell’Associazione Alexandre Mattei.

Il programma della serata prosegue poi con la musica live acustica con Jaime Dolce, chitarrista rock-blues originario di New York, seguita da una selezione dei brani più identificativi della “musica del Diavolo”, dalle origini sino ai giorni nostri.

Sarà possibile effettuare delle donazioni presso lo stand dell’associazione culturale Alexandre Mattei, ricevendo le t-shirt del Blues Festival – i vecchi signori del Blues – in edizione limitata.

L’appuntamento con il Seravezza Blues Festival, intanto, è fissato per l’estate 2021.