A Seravezza il Cinema sotto le stelle

Dall’11 luglio al 16 agosto, nel giardino di Palazzo Mediceo a Seravezza, un programma di grandi film per il Cinema sotto le stelle

 

Alcuni dei maggiori successi della scorsa stagione, come C’era una volta a Hollywood di Quentin Tarantino, Piccole Donne o quello che è stato il film dell’anno, Parasite del coreano Bong Joon Ho. Ma anche alcuni film che non sono arrivati in sala a causa del lockdown, ed escono in prima visione in una stagione davvero insolita, come Favolacce dei fratelli D’Innocenzo o I Miserabili.

È una programmazione di tutto rispetto quella con cui le Scuderie Granducali di Seravezza, la sala d’essai della Versilia, ritrova il suo pubblico dopo la lunga chiusura. E lo fa in una sede bella e insolita: il giardino di Palazzo Mediceo, dove, per la prima volta, il cinema sarà “sotto le stelle”.

Si comincia l’11 luglio, e si prosegue fino al 16 agosto, quasi tutti i giorni con un film diverso (qui il programma completo).

“Ci proponiamo, come facciamo ormai da alcuni anni nella nostra sala al chiuso, di promuovere la cultura cinematografica e lo spettacolo di qualità. Il nostro pubblico questa estate potrà così recuperare un buon film della stagione appena conclusa o accogliere alcune proposte originali”, spiegano i responsabili di Apuania Cineservice, che organizza la rassegna”.

Il film di apertura sarà il coinvolgente I Miserabili del francese Ladj Ly, Gran Premio della Giuria a Cannes, lo scorso anno. Il regista, con questa sua opera prima, ispirata alle rivolte parigine del 2005, descirve in maniera realistica il complesso contesto della banlieue.

In programma anche alcuni dei film cult della stagione, da Cena con delitto a Jojo Rabbit e Pinocchio di Matteo Garrone con Roberto Benigni. Da Il traditore di Marco Bellocchio con Pierfrancesco Favino, a L’ufficiale e la spia di Roman Polanski.

Accanto a questi, alcune nuove proposte (per ora presentate solo sulle piattaforme) come Favolacce, e come Magari, opera prima di Ginevra Elkan e L’hotel degli amori smarriti di Christophe Honoré.

Per i più piccoli la proposta comprende l’ultimo Trolls, Dilili a Parigi del maestro Michel Ocelot e La famosa invasione degli orsi in Sicilia, adattamento cinematografico, realizzato in animazione tradizionale, del celebre romanzo per ragazzi di Dino Buzzati.

Ovviamente ci sarà spazio anche per la commedia da Gamberetti per tutti, a Un figlio di nome Erasmus all’ultimo Woody Allen con Un giorno di pioggia a New York.

Due serate sono dedicate al “cinema del reale”, Antropocene, l’epoca umana, riflessione per immagini sul destino del pianeta, e Sono innamorato di Pippa Bacca di Simone Manetti, ricordo dell’artista assassinata a soli 33 anni mentre realizzava una performance pacifista sulle strade della Turchia.

La rassegna si conclude con l’opera indipendente del giovane versiliese Diego Bonuccelli Torve fantasie e con l’anteprima per due serate (15 e 16 agosto) di Volevo nascondermi, ultimo lavoro di Giorgio Diritti, con Elio Germano nei panni del pittore Ligabue.

 

Regole anti-Covid

Rigorose le norme per l’accesso alla “sala”. I posti (in tutto 104) sono numerati. I biglietti si potranno acquistare anche on line, sul sito delle Scuderie Granducali (al prezzo scontato di 5,50 euro anziché 6 euro). O sul posto, prima dello spettacolo, mantenendo il necessario distanziamento (“come al supermercato”). Sarà necessario lasciare i propri dati (nome, cognome e numero di telefono). La mascherina andrà indossata in coda, e fino al momento di sedersi: ma poi il film si potrà godere a viso scoperto.

 

 

 

susanna-orlando