A Seravezza “Social-e”: la socialità in Italia fra Liberty e Art déco

Dal 10 luglio al 10 ottobre 2021 al Palazzo Mediceo di Seravezza la mostra “Social-e. Immagini della socialità in Italia fra Liberty e Art déco”

 

Un lungo viaggio per immagini nelle diverse forme espressive del ’900 per evocare l’importanza di gesti, emozioni e visioni che la pandemia ci ha a lungo negato e che lentamente stiamo tornando a vivere e ad apprezzare. È il senso di Social-e. Immagini della socialità in Italia fra Liberty e Art déco, la mostra che dal 10 luglio è ospitata al Palazzo Mediceo di Seravezza.

Curata da Nadia Marchioni, la mostra offre una visione di grande pregio estetico e a tratti di sorprendente spettacolarità su alcuni aspetti della nostra cultura e della nostra socialità: i viaggi, gli intrattenimenti, le esposizioni, lo sport, il vivere quotidiano, le feste e gli incontri in città. Le opere esposte, firmate da alcuni fra i maggiori artisti italiani del secolo scorso, fanno parte delle collezioni della Fondazione Massimo e Sonia Cirulli.

 

I temi

L’esposizione si articola in otto sezioni che evocano, attraverso dipinti, sculture, progetti e, soprattutto, manifesti delle più originali firme del ’900, le più varie espressioni della vita sociale e culturale del secolo passato.

Cinema, teatro, musei ed esposizioni, turismo, sport, viaggi, occasioni di incontro, sono i soggetti indagati dalla mostra, rimarcando l’importanza vitale che a questi temi veniva affidata dai maggiori artisti del ’900, impegnati nella realizzazione di progetti per i luoghi destinati alla vita sociale e culturale, per la promozione di opere cinematografiche e teatrali, così come di eventi, prodotti e manifestazioni, anche attraverso il fantastico universo dei manifesti pubblicitari, visibile e storica affermazione, nel tessuto urbano novecentesco, di una nuova e moderna socialità.

 

Le città

Il percorso espositivo contempla una sala interamente dedicata al tema delle città, con un metafisico e misterioso scorcio cittadino di Luigi Gigiotti Zanini, memoria di paesaggi urbani che non vorremmo mai più vivere nella loro forzata e inquietante solitudine. In questa sezione troviamo anche opere di Galileo Chini e di grandi illustratori italiani come Marcello Dudovich.

 

Il teatro

Due sale sono incentrate invece sul teatro, con alcune opere grafiche e una maquette per le scenografie del teatro greco di Siracusa dell’artista romano Duilio Cambellotti ed affiches dedicate al teatro dell’opera, come quella realizzata per una rappresentazione della Tosca di Puccini da Leopoldo Metlicovitz, uno dei padri del moderno cartellonismo italiano.

I viaggi e le esposizioni

Poi i viaggi, con una sala in cui spiccano un importante e scenografico manifesto di Mario Sironi e i disegni dell’architetto Arrigo Cantoni, mai esposti prima d’ora, per la Nuova stazione di Milano (progetto cui prese parte con Cantoni anche Antonio Sant’Elia).

E i grandi eventi espositivi di inizio Novecento come l’Esposizione internazionale d’arte moderna decorativa di Torino del 1902 per la quale Leonardo Bistolfi realizzò un bellissimo manifesto liberty, presente in mostra, rimasto nella storia della cartellonistica italiana.

 

Commercio e sport

Altre due sale sono dedicate rispettivamente agli incontri cittadini e allo sport: nella prima, molte vivaci réclame di iconici prodotti e grandi magazzini dell’epoca, a firma di noti maestri della grafica pubblicitaria quali Leonetto Cappiello e Adolfo Hohenstein

Nella seconda, foto, opere grafiche e pittoriche realizzate per vari eventi sportivi. Fra gli artisti presenti in mostra figurano anche Thayaht e Ram, fratelli ed eclettici artisti fiorentini che ebbero fecondi rapporti con la Versilia.

 

Info

Cosa: Social-e. Immagini della socialità in Italia fra Liberty e Art déco
Dove: Palazzo Mediceo, Seravezza
Quando: dal 10 luglio al 10 ottobre 2021
Orari:
– dall’11 luglio al 29 agosto: dal martedì alla domenica ore 17 -23; sabato e domenica mattina ore 10,30-12,30
– dal 31 agosto al 10 ottobre: dal martedì alla domenica ore 15-20; sabato e domenica mattina ore 10,30-12,30. Lunedì chiuso
Biglietti: intero 7 euro, ridotto 5 euro, biglietto famiglia 14 euro (due adulti con ragazzi fino a 14 anni)
Per informazioni: tel. 0584 757443, email: segreteria@terremedicee.it