A Viareggio, concerto per fischio melodico di Elena Somaré

Lunedì 4 marzo all’Hotel Palace di Viareggio, il concerto per fischio melodico di Elena Somaré, accompagnata alla chitarra da Mats Hedberg

 

Perché una fischiatrice al Carnevale di Viareggio, e per di più nell’edizione dedicata alle donne?  Perché in passato alle donne, fra i molti divieti, era vietato anche fischiare.

Il suono corporeo, era considerato volgare, poco appropriato a una donna e segno di maleducazione.

Considerazione alquanto errata  o confutabile se si ascolta “Suono proibito”, concerto per fischio melodico di Elena Somaré, in programma lunedì 4 marzo alle 18 all’Hotel Palace di Viareggio.

Accompagnata dal chitarrista svedese Mats Hedberg, Somaré eseguirà canzoni antiche popolari esplorando la gamma più profonda e nostalgica del suo “strumento”, aggiungendo una dimensione struggente alle sonorità “nordiche” di Hedberg.

Il suono della sua voce fischiante è delicato, spirituale e sentimentale al contempo, e con lei il fischio diventa un magnifico strumento dalle possibilità espressive inesplorate.

Così cade anche un altro pregiudizio, questa volta non legato alla condizione femminile: che il fischio sia una forma musicale minore, confinata al virtuosismo da cabaret, all’esibizione fine a se stessa di certi funamboli del pentagramma.

Nel Medioevo se una donna fischiava poteva esser accusata di stregoneria e bruciata sul rogo.

Quando poi, alla fine dell’800,  Alice Show è riuscita ad affermarsi come fischiatrice, prima nei teatri americani e poi in quelli di tutto il mondo, il movimento delle suffragiste, la scelse (elesse?) come simbolo ed esempio di emancipazione femminile.

 

Cosa: Suono proibito
Quando: lunedì 4 marzo alle 18
Dove: Hotel Palace, via Flavio Gioia 2 Viareggio
Ingresso libero
Per informazioni:  0584 58071

 

foto: Elena Somaré