A Viareggio la premiazione dei vincitori del Carnevale 2020

Sabato 1 e domenica 2 agosto alla Cittadella la festa per la premiazione dei vincitori dei corsi del Carnevale di Viareggio 2020

 

Due serate speciali per premiare i vincitori del Carnevale di Viareggio 2020.

Sabato 1 e domenica 2 agosto (ore 21,30) alla Cittadella sono protagonisti gli artisti della cartapesta. Tra video, musica, emozioni, ospiti a sorpresa e spettacolo, Daniele Maffei e Jessica Volpe, presentatori dei due appuntamenti, consegneranno i premi nelle quattro categorie di concorso e i premi speciali.

 

Sabato 1° agosto

Nel corso della pima serata, sul palcoscenico della Cittadella, in piazza Burlamacco, verranno consegnati il premio speciale Eros Canova per l’opera più brillante e il primo premio di categoria a Matteo Raciti per la sua maschera isolata I disagi di Gulliver.

Il premio Fantasia Sergio Baroni andrà alla mascherata di Giacomo Marsili Ombre cinesi. A Roberto De Leo e Vania Fornaciari verrà consegnato il terzo premio delle mascherate in gruppo per la costruzione Alice una fiaba moderna, mentre a Marzia Etna il secondo premio per Terra promessa. Luca Bertozzi riceverà il primo premio dei carri di seconda categoria per il suo A caccia di un lieto fine.

Tra i riconoscimenti speciali il premio Allegoria, intitolato a Silvano Avanzini, verrà consegnato a Roberto Vannucci, autore del carro di prima categoria Beata ignoranza. Carlo Lombardi invece ritirerà il premio Colore Antonio D’Arliano per il suo Olè.

Premio della critica Giovanni Lazzarini invece a Lebigre e Roger autori di Home sweet home, di prima categoria. A Umberto, Stefano e Michele Cinquini e Silvia Cirri, autori del carro Idol, il terzo premio di prima categoria e il premio Scenografia intitolato ad Alfredo Pardini. La prima delle due serate si concluderà con il secondo premio al carro di prima categoria Robotika di Luigi Bonetti.

 

Domenica 2 agosto

Luci, proiezioni, musica e spettacolo anche domenica. Sul palco verranno applauditi dal pubblico della Cittadella il primo e secondo classificati nelle maschere isolate: Lorenzo Paoli, autore di Vince Van Gogh e Michelangelo Francesconi, che ha firmato Qualcuno mi renda l’anima.

Sarà consegnato il premio Icilio Sadun per la migliore colonna sonora originale, dedicato a Roberta Bartali, a Daniele Biagini e Simone Remedi autori della canzone Mare Amaro, per il carro di seconda categoria L’Amaro italiano di Edoardo Ceragioli.

Silvano Bianchi riceverà il primo premio delle mascherate per l’opera La cultura fa paura, mentre ad Alessandro Avanzini e ai fratelli Breschi le menzioni speciali per le coreografie dei propri carri allegorici.

Il terzo premio dei carri di seconda categoria sarà consegnato a Priscilla Borri e Antonino Croci per il loro Quei gran geni di…, mentre a Luciano Tomei andrà il secondo premio per S’i fosse foco.

Quattro premi speciali: Tradizione, intitolato a Carlo Bocco Vannucci, a Fabrizio Galli per il carro di prima categoria Abbracciami è Carnevale”. Movimento Renato Verlanti al carro Nel paese delle meraviglie 2.0 di Jacopo Allegrucci. Modellatura Alfredo Morescalchi al carro di seconda categoria A caccia di un lieto fine di Luca Bertozzi. Miglior bozzetto intitolato a Guidubaldo Francesconi a Luigi Bonetti per Robotika.

A chiudere la serata la consegna del primo premio e del premio speciale, intitolato ad Arnaldo Galli, a Lebigre e Roger autori del carro Home sweet home.

 

Nella foto, Home sweet home, il carro vincitore