A Villa Bertelli Andrea Giannotti racconta il Kgb

Sabato 25 gennaio 2020 a Villa Bertelli, Forte dei Marmi, Andrea Giannotti racconta la storia del Kgb, l’agenzia di sicurezza e servizi segreti dell’Unione Sovietica

 

Kgb. Scudo e spada del Cremlino: è il titolo della conferenza che lo storico Andrea Giannotti terrà sabato 25 gennaio a Villa Bertelli, Forte dei Marmi (ore 17,30).

L’agenzia di sicurezza e servizi segreti dell’Unione Sovietica, nata nel 1954 fu attiva fino al 1991.

Giannotti, docente di Storia delle relazioni internazionali all’Università di Pisa e l’Istituto statale di Mosca di Relazioni internazionali, specialista di questioni russe e sovietiche, cercherà di fare chiarezza sui tanti misteri legati all’agenzia.

Dopo il 1918 e durante tutta la Guerra fredda l’immaginario occidentale è stato ossessionato dal mito dello spionaggio sovietico. Innumerevoli romanzi e film hanno avuto per protagonisti o comprimari agenti del Kgb, impegnati a tramare per distruggere l’odiato Occidente e imporre all’Europa e al mondo il dominio di Mosca.

L’Urss ha cessato di esistere nel 1991, ma questo mito si è perpetuato e ha trovato nuovo impulso quando, al vertice del Cremlino, è asceso Vladimir Putin, già tenente colonnello del Kgb e poi capo dei servizi segreti della nuova Federazione Russa.

Giannotti cercherà di spiegare quanto ci sia di vero in questa rappresentazione, quanto invece sia percezione, anche alimentata dalle tensioni politiche internazionali.