Affido e adozione: un convegno al Principino di Viareggio

Sabato 9 marzo al centro congressi Principe di Piemonte di Viareggio, il convegno su affido e adozione (in particolare per bambini con disabilità) organizzato dall’associazione M’aMa

 

Affido e adozione: come muoversi, a chi rivolgersi, come affrontare le problematiche più comuni. A queste domande e a tante altre sarà data una risposta nel corso del convegno “Oltre il pregiudizio: accogliere un figlio disabile”.

L’incontro è organizzato per sabato 9 marzo al centro congressi Principe di Piemonte a Viareggio dalle 10 alle 18.

Ad organizzare l’evento è l’associazione di promozione sociale “M’aMa – Dalla Parte dei Bambini”. Un’associazione formata da mamme affidatarie o adottive nata da un gruppo di professioniste del sociale da anni impegnate nel volontariato nazionale e internazionale decise ad operare in maniera più incisiva a favore dei bambini.

convegno affido e adozione viareggio

Emilia Russo e Sara Lepore, fondatrici di M’aMa

L’obiettivo è quello di promuovere l’istituto dell’affido familiare e delle adozione con particolare attenzione all’accoglienza dei minori con disabilità e di istituire una vera e propria banca dati di single o famiglie (inteso in senso lato, senza distinzione di genere o orientamento sessuale) disponibili all’affido diurno o residenziale per mettere in contatto queste realtà con i soggetti pubblici o privati che operano sul territorio.

La giornata sarà un momento di divulgazione e confronto della e sulla cultura dell’affido e dell’adozione, con particolare riferimento ai minori con bisogni speciali: bambini disabili o con gravi vissuti di deprivazione importanti, piuttosto che minori istituzionalizzati da anni e quindi anagraficamente ritenuti ‘già grandi’.

Sono previsti numerosi e qualificati relatori tra cui quelli di Emilia Russo (presidente associazione M’aMa), Luciano Trovato (Presidente del Tribunale dei Minori di Firenze), Francesco Miniati (Giudice Onorario del Tribunale dei Minori di Firenze), Elisabetta Musetti (centro affidi Viareggio), Stefania Bargagna (Neuropsichiatria Stella Maris Calambrone), Sandra Di Rocco (Centro Affidi Firenze), Fabio Selini (scrittore e padre adottivo), Bina Nigro (Giudice onorario del Tribunale dei Minori di Roma), Tommaso Del Pistoia (Psicologo e psicoterapeuta), Rosa Russo (Giudice Onorario del Tribunale dei Minori di Roma), Sergio Giannini (presidente Aspic Toscana).

A moderare due “mamme matte”, come si definiscono le donne che partecipano all’associazione M’aMa: Sara Lepore e Karin Falcioni.

Le conclusioni sono affidate a Viviana Bucciardelli di M’aMa e tra i relatori anche Evelyn Campo Reale Russo che racconterà l’incredibile storia di una restituzione di un bambino dopo l’avvenuto affidamento.

Il convegno gode del patrocinio della Regione Toscana, della Provincia di Lucca e del Comune di Viareggio.

L’ordine degli assistenti sociali ha accreditato l’evento e chi partecipa ha diritto a sette crediti formativi.

La partecipazione è gratuita, ma l’iscrizione è obbligatoria chiamando il 328.8162049 o scrivendo a amamatoscana@gmail.com 

Nel corso della pausa pranzo, sarà offerto un brunch dall’associazione M’aMa.