Al Cro di Pietrasanta l’Amaro Partigiano

Venerdì 21 febbraio presentazione, e degustazione, dell’Amaro Partigiano, al Cro di Pietrasanta (via Garibaldi 65).

Si inizia alle 18,30 con la presentazione del progetto sociale “Una fabbrica, un museo, un liquorificio sociale”, con la partecipazione di Luca, operaio di Rimaflow, la fabbrica recuperata, di Stefano Carmassi dell’Arci Toscana, e del collettivo Archivi della Resistenza di Fosdinovo.

Chi vorrà potrà proseguire con la cena, su prenotazione, alla quale seguirà, a fine serata, la degustazione organolettica dell’Amaro Partigiano, per scoprirne il gusto, risultato del mix di nove erbe raccolte nei boschi della Lunigiana.

Amaro Partigiano è una coproduzione tra la Cooperativa RiMaflow di Trezzano sul Naviglio e Archivi della Resistenza.

Si tratta di un progetto sociale di autoproduzione e di creazione di lavoro etico. Grazie a una campagna crowdfunding sono stati raccolti i fondi per produrre la prima tiratura ufficiale di bottiglie dell’amaro e per costruire un liquorificio sociale.

Amaro Partigiano nasce come progetto no profit e anche in futuro tutto il ricavato delle vendite servirà a sostenere il progetto della fabbrica recuperata e le attività di Archivi della Resistenza.