Al Musa di Pietrasanta i “Ritratti” di Tommaso Barbieri

Venerdì 5 luglio al Musa di Pietrasanta, proiezione del docu-film “Ritratti”, l’omaggio agli artigiani di Tommaso Barbieri. Presenti l’autore e il regista Marcantonio Lunardi

 

Un omaggio appassionato agli artigiani e all’artigianato di Pietrasanta e della Versilia: è Ritratti, il docu-film firmato da Tommaso Barbieri.

Venerdì 5 luglio si potrà assistere al film, alla presenza dell’autore al Musa di Pietrasanta (ore 21). A condurre la serata sarà il regista Marcantonio Lunardi, che con Barbieri ripercorrerà la storia del progetto, dalla nascita allo sviluppo vero e proprio, con aneddoti e curiosità.

Nel corso della serata interverranno anche gli artisti e gli artigiani protagonisti del documentario. In sala sarà inoltre allestita una mostra con le opere degli stessi.

 

Il film

Fabio Ragghianti, Francesco Federigi, Giovanna Bianucci, Il Gaucho, Renzo Maggi, Marcello Milani, Massimo Da Prato, Marco Barsanti, Piero Giannoni e Giuliano Bartolomei. Sono gli artigiani e gli artisti intervistati da Barbieri per il suo film. Un documentario in cui arte, passione, poesia, polvere e orgoglio fanno da filo conduttore. Sette artigiani che parlano dell’amore per il loro lavoro, del cambiamento che ha subito con l’avvento della tecnologia, e del ricordo dei una Pietrasanta ricca di laboratori, di rumore e vita, ma soprattutto genuina.

 

Tommaso Barbieri

Nato a Livorno nel 1984, Barbieri è cresciuto a Pietrasanta, dove ha frequentato l’Istituto d’arte. Sin da piccolo ha sentito l’esigenza di raccontare qualcosa: disegni, fumetti, dipinti. A otto anni, già girava cortometraggi con gli amici.

“Crescendo in una realtà come Pietrasanta”, ricorda Barbieri, “ho avuto la fortuna di conoscere e visitare artigiani e laboratori, pensando sempre che un giorno mi sarebbe piaciuto raccontare qualcosa non sulla tecnica, ma sull’amore che queste persone provano per il loro lavoro”.

 

Info

Cosa: Ritratti, di Tommaso Barbieri
Quando: venerdì 5 luglio, ore 21
Dove: Musa, via Sant’Agostino 61, Pietrasanta
Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, è gradita la prenotazione su MusaPietrasanta