Al Teatro Verdi di Pisa, l’opera del ‘700 “Dittico Buffo Napoletano”

Domenica 9 dicembre, al Teatro Verdi di Pisa il Dittico Buffo Napoletano: l’intermezzo di Sellitti “La vedova ingegnosa” e il pastiche di Pergolesi e altri autori “Il Maestro di musica” in una messa in scena giocosa e coloratissima

di redazione

Domenica 9 dicembre alle 15.30, il sipario del Teatro Verdi di Pisa si alzerà per proporre un delizioso Dittico buffo napoletano, alias La vedova ingegnosa,  due intermezzi di Giuseppe Sellitti, nell’edizione critica di Marilena Laterza  e  Il Maestro di Musica, pastiche di più autori, fra cui Giovanni Battista Pergolesi, nella nuova edizione critica di Carlo Ipata e Alessio Bacci.

C’è sempre molta attesa per le opere settecentesche che il Teatro di Pisa non manca mai di proporre nella propria Stagione Lirica, spesso vere e proprie chicche di rarissima esecuzione, come quelle in programma domenica.

Lo spettacolo è una nuova produzione del Teatro di Pisa firmata da un giovane team creativo che ha visto insieme il regista Marco Castagnoli, lo scenografo Alejandro Contreras, la costumista Cristina Ricci e, per le illustrazioni di scena, Francesca Pasquinucci e Davide Giannoni, alias Imaginarium Creative Studio. Il disegno luci è di Michele Della Mea.

Sul podio il  M° Carlo Ipata , alla guida dell’orchestra Auser Musici.

Nel cast  figurano tre giovani specialisti nel repertorio barocco: il soprano Martina Barreca e il basso Niccolò Casi, vincitori delle  audizioni indette mesi addietro dal Teatro di Pisa e da Auser Musici per cantanti under35 proprio per questo Dittico, e il tenore Alberto Allegrezza, già applaudito protagonista, la scorsa stagione, de Il Girello di Melani.

La vedova ingegnosa, composta nel 1735 da Sellitti, è ricca di riferimenti alla commedia dell’arte, priva di moralismi e con un pizzico di gusto divertito e leggero per la parodia e il grottesco.

Il Maestro di Musica è un pastiche di natura comica attribuito a Pergolesi, ma che in realtà contiene arie di altri autori e vanta nel tempo molteplici versioni, e basato sull’Orazio di Pietro Auletta. Al gioco del ‘pasticcio’ guardano anche alcune scelte musicali compiute per questo dittico.

Il Dittico, in questa nuova produzione, diventa una specie di fantasiosissimo unicum giacché il team creativo ha scelto di unire giocosamente le due vicende come se fossero parte di una stessa storia

Nei panni del “sognatore”, il giovanissimo attore pisano Giovanni Toscano, reduce dal recente successo nel nuovo film di Paolo Virzì Notti magiche.

 

Cosa: Dittico Buffo Napoletano

Quando: domenica 9 dicembre alle 15,30

Dove: Teatro Verdi di Pisa, via Palestro 40 Pisa

Biglietti: da 11 a 27 euro

Per maggiori informazioni tel 050 941 111