Al Verdi di Pisa un ricordo di Arrigo Quattrocchi, critico esperto di Rossini

Mercoledì 20 febbraio, nel Foyer del Teatro Verdi di Pisa, la presentazione del libro “Esercizi di memoria”, summa di tutti imprescindibili scritti su Rossini. Una iniziativa  in ricordo di Arrigo Quattrocchi. Stefano Vizioli ne parlerà con le due curatrici, Daniela Macchione e Alessandra Quattrocchi

 

Con la presentazione di “Esercizi di memoria”mercoledì 20 febbraio (alle 18 nel foyer)  del Teatro Verdi di Pisa)  –  chiude il ciclo “Parlando di libri”.

Un libro importante che raccoglie i saggi su Gioachino Rossini scritti da Arrigo Quattrocchi, musicologo e critico tra i più brillanti della sua generazione, prematuramente scomparso dieci anni fa.

Arrigo Quattrocchi è stato per più di vent’anni critico musicale de “il manifesto”, ha condotto numerosi programmi radiofonici su Rai 3, ha scritto molti saggi di notevole pregio per precisione e densità ed è stato il più giovane membro dell’Accademia Filarmonica Romana.

Progettato dallo stesso Arrigo Quattrocchi prima della scomparsa, il volume è uscito postumo, per i tipi del Saggiatore, grazie alla curatela di Daniela Macchione e Alessandra Quattrocchi, sorella dell’autore

Sarà proprio con le due curatrici che, mercoledì, il direttore artistico del teatro Stefano Vizioli converserà a proposito del libro e della figura del critico.

Gioachino Rossini è stato il compositore più caro ad Arrigo Quattrocchi, e in questo suo libro ne emerge un appassionato ritratto critico che abbraccia strategie compositive, pratica teatrale e poetica musicale grazie ad  un excursus dalle origini agli sviluppi della Rossini-renaissance, ma anche alla collezione delle recensioni rossiniane che l’autore scrisse in vent’anni di collaborazione con “il manifesto”, al Rossini Opera Festival e altrove, in Italia e non solo.

L’ingresso è libero.

Per maggiori informazioni tel 050 941 111