Alla Bussola torna la musica d’autore

Venerdì 5 aprile un omaggio a Lucio Battisti inaugura la rassegna Bussola d’autore. A seguire Peppino Di Capri, Patty Pravo e Gino Paoli. Ma il locale di Focette prepara anche Bussola Incontri, Bussola Arte, un rinnovato Bussolotto e il Village estivo

 

Una rassegna di musica d’autore, con alcuni degli artisti che hanno fatto la storia della Bussola. E poi i talk show di Bussola Incontri, le proposte di giovani artisti di Bussola Arte, il restyling del Bussolotto e degli spazi esterni, con il nuovissimo Village. La Bussola di Focette è pronta a inaugurare la nuova stagione, la prima della nuova gestione di Lorenzo e Giuliano Angeli.

 

Bussola d’autore

L’obiettivo della rassegna Bussola d’autore è riprendere la tradizione di appuntamenti musicali di alto livello, accogliendo sullo storico palcoscenico alcuni dei big più amati dal pubblico. La direzione artistica è affidata a Giandomenico Anellino.

 

Omaggio a Lucio Battisti

Si parte venerdì 5 aprile con Semplice Lucio, concerto dedicato a Lucio Battisti, a 20 anni dalla sua scomparsa. Il grande cantautore si esibì alla Bussola nell’estate del 1970, dove arrivò a cavallo insieme a Mogol. E fu proprio alla Bussola che annunciò il suo ritiro dalla scene. Protagonisti dello spettacolo saranno il chitarrista Giandomenico Anellino e Roberto Pambianchi, alla voce.

 

Peppino Di Capri

Martedì 30 aprile sarà di scena un altro grande nome indissolubilmente legato alla Bussola, Peppino Di Capri, che mosse i suoi primi passi importanti in Versilia, grazie a Sergio Bernardini.

Di Capri, che ha appena festeggiato 60 anni di palcoscenico, ripercorrerà la sua straordinaria carriera, con canzoni come Roberta, Champagne, Let’s Twist Again, Un grande amore e niente più, Nun è peccato.

 

Patty Pravo

Reduce dal successo di San Remo con il brano Un po’ come la vita, Patty Pravo sarà alla Bussola venerdì 31 maggio con il suo Red Tour 2019. In scaletta tutti i successi di una grande carriera iniziata alla fine degli anni ’60, facendo tappa tanta volte nel locale versiliese.

 

Gino Paoli

Chiude la rassegna (ma il programma è ancora provvisorio, e altri artisti si aggiungeranno), Gino Paoli, venerdì 23 agosto.

L’84enne genovese celebra proprio quest’anno 60 anni di carriera, durante i quali ha scritto alcune delle più belle canzoni del nostro patrimonio musicale.

Alla Bussola porterà Due come noi che…: accompagnato al pianoforte da Danilo Rea, Paoli interpreterà grandi classici, i suoi indimenticabili successi, ma anche canzoni d’autore napoletane e francesi.

 

Bussola incontri

La nuova Bussola non sarà però solo musica. Il locale ospiterà anche la rassegna Bussola Incontri, un vero e proprio salotto culturale dedicato a Romano Battaglia, che proprio qui inventò il suo “Caffè”.

Direttore artistico sarà Marco Bernardini, giornalista e nipote di Sergio.

Gli incontri, che si terranno all’ora dell’aperitivo, saranno occasioni per approfondire fatti, ma anche per conoscere i personaggi che si esibiranno nel locale.

Tra gli ospiti, Peppino di Capri (il 30 aprile), Patty Pravo, Pippo Baudo, Mimmo Calopresti, Massimo Giletti, Lilli Gruber, Urbano Cairo, Adriano Panatta e Darwin Pastorin.

 

Bussola Arte

Alla nuova Bussola ci sarà spazio anche per l’arte contemporanea, con spazi ed eventi che avranno come protagonisti i giovani artisti. Sia quelli che utilizzano forme espressive più tradizionali come la tela, il marmo o il bronzo, sia coloro che si esprimono attraverso luci, bombolette spray o materiali di uso comune. L’obiettivo è restituire alla Bussola l’antica tradizione di lancio di giovani talenti.

 

Il Bussolotto

Negli anni il Bussolotto è stato frequentato da Gianni Agnelli, dai Moratti, dai Bertolli, da sportivi come Giampiero Boniperti, e da teste coronate, come il re disarcionato d’Egitto Farouk, invaghito fan di Mina. Sul suo palco si sono esibiti Romano Mussolini, João Gilberto, Renato Sellani, ma soprattutto lui, Chet Baker, uno dei più grandi trombettisti della storia.

In queste settimane è in corso la ristrutturazione, ed entro Pasqua il Bussolotto sarà un luogo dove cenare, bere e ascoltare buona musica.

Dedicato ad una clientela adulta, proporrà l’atmosfera del “lounge bar”. Un’area sarà riservata al ristorante. Il resto, con le grandi finestre affacciate sui monti e sul mare versiliese, sarà allestito con divanetti e tavoli intorno alla zona piano-bar dove si terranno le esibizioni live.

 

Il Village

Sono in corso anche i lavori di ristrutturazione della parte esterna estiva, che sarà denominata Village. Una vera discoteca estiva, con due aree distinte, e diversificate anche per la proposta musicale.

Punto di forza del Village saranno i ledwall, impianti video e audio di ultima generazione, e le luci, oltre a un innovativo punto bar e al privé, accanto alla consolle.

Sarà rinnovato anche il ristorante esterno, con un nuovo prato e aree relax, e con le sculture di diversi artisti. Aperto a pranzo a partire da Pasqua sarà affidato allo chef Davide Leonardi, proveniente dall’Alpemare di Andrea Bocelli.