Alla scoperta dei borghi della bella Versilia con Francigenando

Giovedì 30 agosto, alla scoperta della bella Versilia: escursione ad anello in sei borghi tra Stazzema e Seravezza con visite alle incisioni rupestri

di redazione

Finito il gran caldo (speriamo!),  in queste belle giornate quasi settembrine con il cielo limpido e  l’aria più fresca, si può ricominciare a camminare per scoprire il territorio e i borghi sulle Apuane: una Versilia insolita e meno conosciuta, ma di grande bellezza e fascino che si snoda tra i comuni di Stazzema e Seravezza.

Francigenando, associazione culturale sportiva no profit, organizza per giovedì 30 agosto (ma le preiscrizioni si chiudono martedì 28 agosto) una passeggiata ad anello diversa dalle solite.

Il programma prevede l’attraversamento dei paesi della valle del Serra, piccoli borghi arroccati ancora collegati da antiche mulattiere che rievocano condizioni di vita ben diverse, di amore e di rispetto per la montagna. Di particolare interesse, Terrinca, il paese più antico della Versilia, dove è possibile ammirare numerosi stemmi e portali Medicei e la sua bella chiesa. A prova delle sue antiche origini liguri-apuane, la grande quantità di incisioni rupestri sparse sul territorio, tra cui il più noto “Masso di Terrinca”.

Il giro inizia da Ruosina (frazione di Stazzema)  e segue una bella mulattiera che si inerpica in mezzo alla vegetazione fino a raggiungere Cerreta , modesto centro abitato, raggiungibile anche da strada asfaltata. Da lì sempre seguendo l’antica mulattiera, si raggiunge il borgo di borgo di Minazzana: un tratto con verdi paesaggi stupendi e la sorpresa della vista sul mare. Il giro prosegue con la  mulattiera verso Monte Calvario, così chiamato per le stazioni della Via Crucis per scendere verso Basati, altro  caratteristico borgo del comune di Seravezza. Dopo, ancora su un’antica mulattiera e, dal canale del Giardino,  si arriva fino sotto al Pizzo di Falcovaia e alle cave delle Cervaiole.  Attraverso un ponte in pietra, si supera il torrente per proseguire il cammino nel fresco del bosco, alternando salite a tratti pianeggianti fino a Terrinca, il borgo dei borghi posto sotto al Monte Corchia e la galleria del Cipollaio. La visita prosegue lunga la mulattiera in discesa che univa Terrinca al fondovalle fino al solco del Canale Giardino. Si attraversa il caratteristico borghetto di Cansoli per chiudere l’anello dei sei borghi e delle incisioni rupestri e ritornare, su strada asfaltata a Ruosina.

Francigenando, dal 2012 divulga la cultura del Cammino  lungo la via Francigena e lungo gli altri percorsi di collegamento e altri Cammini anche  con progetti didattici e percorsi sul territorio.

Cosa: La bella Versilia. Anello di Ruosina: borghi, incisioni rupestri

Quando: giovedì 30 agosto alle 8 (in caso di maltempo l’escursione viene rimandata)

Dove: punto di ritrovo in piazza della stazione a Massa

Costo: non soci €.16,00 a persona, soci: 13,00€ a persona Bambini sotto i 12 anni: 5,00€ (il contributo comprende servizio assistenza tecnica per tutto il tempo, guida accompagnatore, informazioni storico-naturalistiche, assicurazione escursionismo) .

Prenotazione necessaria entro martedì 28 agosto a francigenando@libero.it

Scheda escursione:  Difficoltà :E (escursionisti) – Itinerario su sentieri e mulattiere segnalate con attraversamento di piccoli ruscelli • Tempi di percorrenza: 8 ore • Adatta ai bambini  • Dislivello complessivo in salita:550 mt discesa: 550mt  • Totale percorrenza: itinerario completo km. 13 km  • Altitudine max: 517 mt

Altre informazioni: portare il pranzo al sacco e sono obbligatori scarponcini da trekking. Consigliato un capo anti-pioggia e abbigliamento a cipolla. Bastoncini, se di uso.  Partecipanti: numero minimo 9 – numero massimo 15