Allo Jenco il Teatro Rumore con la memoria di Stazzema

Gli allievi del Teatro Rumore mettono in scena lo spettacolo, Nella mano la memoria, che rievoca la strage di Sant’Anna di Stazzema del 12 agosto 1944

 

Anche il teatro Jenco di Viareggio celebra la Giornata della Memoria, il 27 gennaio. E lo fa con i giovani del Teatro Rumore, gli allievi della scuola che, proprio domenica 27, andranno in scena con lo spettacolo Nella mano la memoria. Qui la memoria è quella della strage nazista di Sant’Anna di Stazzema, il 12 agosto 1944.

Diretto da Davide Moretti, lo spettacolo mette in scena tre realtà.

La prima è quella del paesino versiliese, in cui ci si stringe per fare spazio agli sfollati, sempre più numerosi.

Poi c’è quella dei boschi, dove i partigiani continuano la loro lotta clandestina.

E infine il quartier generale delle SS, dove il comandante della 16a divisione fomenta gli istinti più violenti dei suoi soldati. Li intrattiene con lezioni sulla differenza tra razze, li punisce se osano dubitare, e parla loro nel sonno per rafforzare l’ideologia nazista.

L’epilogo è tristemente noto. Sant’Anna è dichiarata zona bianca dai nazisti, i santannini festeggiano la notizia ballando di fronte alla chiesa, nello stesso punto in cui, la mattina seguente, molti di loro saranno assassinati dalle mitragliatrici.

 

Cosa: Nella mano la memoria, con Teatro Rumore
Quando: domenica 27 gennaio, ore 16,30
Dove: Teatro Jenco, via Menini 51, Viareggio
Biglietti: 12 – 10 euro