“Angiò uomo d’acqua”, il film alla Gamc di Viareggio per celebrare Lorenzo Viani

Per celebrare la figura e l’opera di Lorenzo Viani (Viareggio 1 novembre 1882 / 2 novembre 1936),  il Comune di Viareggio propone  – sabato 3 novembre alle 17 (alla Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea), –   la proiezione del film Angiò, uomo d’acqua per la regia di Alessandro Brissoni.

Angiò Uomo d’Acqua – celebrazione Lorenzo Viani Gamc Viareggio

 

Tratto dall’omonimo libro “Angiò uomo d’acqua” di Lorenzo Viani, pubblicato nel 1928, il film racconta la storia di Angelo Bertuccelli.
«Nato in via Pinciana nel 1850, piccolo di statura, con un carattere forte ed orgoglioso in un fisico deforme, marinaio, come la maggior parte degli abitanti della Viareggio di allora che scampato alla furia del mare e dei venti a bordo del “Dedalo”, decise di non affrontare più il mare». Così il “navigante dell’Oceano” consuma la sua vita lontano dal mare e dalla cattiveria della gente che irride il suo aspetto grottesco, in un turbinio di disperazione e ribellione. Il nano dal cuore di gigante, finirà la vita travolto dalle onde della follia, annegato in un mare profondo “un uomo d’acqua”, così come previsto da un destino ostile.

Tra i protagonisti Gino Brillante, Ennio De Zan e il pittore Renato Santini.

Lorenzo Viani nasce il 1 novembre 1882 e muore il 2 novembre 1936.

Il film è introdotto da una presentazione dal giornalista Umberto Guidi, l’ingresso è libero.