Archeologia, i Liguri Apuani a Pietrasanta

Giovedì 18 luglio, al Museo Archeologico di Pietrasanta, incontro sui Liguri Apuani e inaugurazione dei reperti storici di Bruno Antonucci

 

Tornano visibili al pubblico, al Museo Archeologico di Pietrasanta, alcuni reperti che raccontano la storia dei Liguri Apuani, il popolo che difese la Versilia dall’invasione dell’esercito romano. I reperti furono scoperti da Bruno Antonucci, a cui è dedicato il museo, durante le sue ricerche, e saranno esposti fino a settembre.

Si tratta di materiali di epoca ellenistica (III-II secolo a.C.) provenienti dalla necropoli ligure di Levigliani, di Stazzema e di Minazzana di Seravezza, sulle prime pendici del Monte Corchia.

La nuova sezione, dal titolo Liguri apuani in Versilia. Materiali dalla necropoli di Levigliani sarà inaugurata giovedì 18 luglio (ore 21,30) in occasione del terzo appuntamento con Le notti dell’archeologia, rassegna promossa dalla Regione Toscana e organizzata dal Comune di Pietrasanta insieme a Pietrasanta Musei.

All’inaugurazione parteciperanno il sindaco, Alberto Giovannetti, il senatore e assessore alla Cultura Massimo Mallegni, e Angela Acordon della Soprintendenza archeologia, arti e paesaggio di Lucca e Massa Carrara. L’ingresso è libero.

L’esposizione temporanea sarà aperta da venerdì 19 luglio a domenica 8 settembre. Il museo è aperto al pubblico dal venerdì alla domenica e nei giorni festivi dalle 19 alle 24.