Arte, al Musa di Pietrasanta, i “critofilm” di Ragghianti

Sabato 18 gennaio 2020 nuovo appuntamento con i “critofilm” di Carlo Ludovico Ragghianti al Musa di Pietrasanta. Protagonisti Piero della Francesca, Beato Angelico e Raffaello

 

Tornano al Musa di Pietrasanta i “critofilm” dello storico e critico d’arte Carlo Ludovico Ragghianti.

Sabato 18 gennaio, alle 10, il Musa di Pietrasanta propone tre di questi “film-critici”: Deposizione di Raffaello (1948), Stile di Piero della Francesca (1954) e Stile dell’Angelico (1955).

In sala sarà presente Paolo Bolpagni, direttore della Fondazione Ragghianti di Lucca.

Con l’utilizzo della dissolvenza incrociata, Ragghianti racconta e riproduce – con l’intento di farne comprendere lo stile – la sintesi architettonica, il rigore formale, l’umanità rappresentata in maniera fortemente realistica di Frà Giovanni detto Beato Angelico e di Piero della Francesca, per il quale illustra anche i precedenti artistici.

Il termine “critofilm” è stato coniato da Ragghianti stesso e indica una particolare categoria di film/documentario che ha a tema l’analisi dettagliata e critica delle opere d’arte e non solo, proposta in veste dinamica, attraverso l’uso della cinepresa e del linguaggio cinematografico. Questa innovativa tecnica è stata inaugurata con la Deposizione di Raffaello, uno dei tre critofilm in programma.

 

Info

Cosa: Tre critofilm di Carlo Ludovico Ragghianti
Quando: sabato 18 gennaio 2020, ore 10
Dove: Musa, via Sant’Agostino 61, angolo Via Garibaldi, Pietrasanta
Ingresso gratuito
È gradita la prenotazione su: MusaPietrasanta

 

Nella foto, Carlo Ludovico Ragghianti durante una ripresa. Da Fondazione Ragghianti, Lucca