Arte e artigianato: convegno a Seravezza

Sabato 21 settembre, nell’ambito della manifestazione “Le mani, eccellenze in Versilia”, convegno su “Contaminazioni: quale confine tra arte e artigianato artistico”

 

Dove finisce l’artigianato e dove inizia l’arte? Qual è, se esiste, il confine tra i due mondi?

Se ne parla sabato 21 settembre a Seravezza, nella conferenza formativa intitolata Contaminazioni: quale confine fra arte e artigianato artistico.

L’appuntamento è alle 10 alle Scuderie Granducali del Palazzo Mediceo. Il convengo è organizzato nell’ambito della manifestazione Le mani, eccellenze in Versilia, promossa dalla Cna di Lucca.

Al convegno porteranno i loro saluti il sindaco di Seravezza Riccardo Tarabella, la vice presidente Cna Sabrina Mattei, il consigliere dell’ordine degli architetti Vincenzo Lucente e il presidente della sezione lucchese dell’istituto di bioarchitettura Rodolfo Collodi.

Antonio Chiappini, coordinatore regionale Cna Costruzioni, terrà la prima relazione, sul tema Marmo-filiera e artigianato di qualità. Daniele Cardini, coordinatore Cna Marmo Lucca, interverrà su Esperienze di recupero e valorizzazione degli scarti di marmo e di Sabrina Sguanci, designer e docente all’Accademia di Belle Arti di Firenze e dell’Isia Faenza parlerà di Il Dna sostenibile dell’artigianato, tra arte, design e tecnologia”.

L’appuntamento è curato da Cna in collaborazione con l’Ordine degli Architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori della Provincia di Lucca e l’Istituto Nazionale di Bioarchitettura e vede riconosciuti due crediti formativi da parte dell’Oappc.