Arte, Valerio Berruti da MarcoRossi a Pietrasanta

Si intitola Tracce, la mostra di Valerio Berruti alla galleria MarcoRossi ArteContemporanea (piazza Giordano Bruno 3 e via Garibaldi 16, Pietrasanta). L’inaugurazione, sabato 6 luglio, in occasione della in occasione della quarta edizione della Collector’s Night di Pietrasanta. La mostra resta aperta fino al 4 agosto.

Si tratta di un lavoro inedito, dove, come spesso accade nelle opere di Berruti, i media si fondono. Il disegno si unisce alla pittura affrescata, la scultura rende il disegno tridimensionale, la video animazione trasforma il disegno in cinema. I risultati sono opere di grande effetto poetico.

Nel ciclo Tracce, il disegno, sempre alla base del lavoro di Berruti, diventa un segno inciso all’interno di lastre di acciaio.

Il tratto così riconoscibile dell’artista, talvolta sottolineato da una resina vetrificata, trasforma l’acciaio in una scultura che gioca con la luce.

Le opere hanno per tema l’infanzia, fonte di ispirazione inesauribile per Berruti, che tratta questo argomento con la consueta grazia.

Completano la mostra 15 disegni, che riprendono il concetto delle opere in acciaio, con la sagoma incisa nella carta che si staglia su un fondo metallico.

Valerio Berruti è nato ad Alba, in Piemonte, nel 1977. Laureato in critica d’arte al Dams di Torino, vive e lavora tra Alba e Verduno.