Autori a Villa Paolina: Stefano Marino presenta il suo libro

Venerdì 23 novembre alle 17,30,  secondo appuntamento con la kermesse letteraria Autori in villa, organizzata dal circolo culturale “Il peperoncino matto” e dal suo patron Roberto Ceccatelli, con il sostegno e patrocinio del Comune di Viareggio.

Nella bella cornice di Villa Paolina (in via Machiavelli, 2 a Viareggio)  si susseguiranno, mese dopo mese, una serie di incontri con autori locali che daranno l’opportunità a lettori e curiosi, non solo di sentire parlare delle opere via via proposte dalla viva voce di chi le ha scritte, ma anche di scoprire gli aneddoti, i retroscena e le curiosità che hanno accompagnato la nascita di quei testi.

Coordina l’appuntamento la direttrice della collana Storie Silvia Belli che intervista l’autore Stefano Marino su questo suo secondo successo editoriale.

Il libro

È inizio estate e la stagione balneare fiorisce anche in una località lacustre della provincia di Torino. La calma placida e rassicurante dei Laghi di Avigliana viene spazzata via dal ritrovamento del cadavere straziato di Haneke Schulze, e in breve tempo la presenza del Mostro del lago prende vita nell’immaginario collettivo.

Ma chi è il mostro? Un essere umano capace di infliggere l’inimmaginabile a un altro essere umano? Chi sopravvive al supplizio, e ne porterà il marchio sulla pelle per il resto della vita?

Stefano Marino cerca la formula del thriller perfetto, con uno stile asciutto e impietoso, affondando nelle radici di tenebra che possono trasformare un essere umano in un mostro.

Stefano Marino vive a Ferriera, in provincia di Torino. Ha studiato Scienze della Comunicazione all’Università di Torino. Il suo primo romanzo, Mai come ieri, è stato pubblicato nel 2011 da Ciesse Edizioni. Ha partecipato alla raccolta di racconti Fobie. Autoridisadattati “in cura da” Alessandro Greco, edito da Ciesse Edizioni, con il racconto Tecnofobia. Mostro è il suo secondo romanzo, finalista al premio Rai La Giara, edizione 2016.