“Burri, Morandi e altri amici”, a Forte la collezione di Leone Piccioni

Sabato 15 giugno a Villa Bertelli, Forte dei Marmi, l’inaugurazione della mostra Burri, Morandi e altri amici. La passione per l’arte di Leone Piccioni

 

Oltre 100 opere di artisti italiani e internazionali: Burri e Morandi, ma anche Afro, Calder, Capogrossi, Carrà, De Pisis, Dorazio, Giosetta Fioroni, Guttuso, Mafai, Manzù, Rosai, Schifano, Viani, e tanti altri. È la straordinaria collezione di Leone Piccioni, critico letterario e appassionato d’arte scomparso un anno fa, profondamente legato a Forte dei Marmi e alla Versilia.

 

La mostra

Per la prima volta quei dipinti e quelle sculture lasciano le pareti di casa Piccioni per essere esposti al pubblico. L’occasione è la mostra Burri, Morandi e altri amici. La passione per l’arte di Leone Piccioni che sarà inaugurata il 15 giugno a Villa Bertelli, a Forte dei Marmi.

Curata da Piero Pananti, e da Gloria Piccioni, figlia di Leone, la mostra accoglierà anche ricordi e testimonianze – scritti, foto, video – della prestigiosa carriera di Piccioni, che intrattenne corrispondenze e amicizie con i più grandi artisti, scrittori e poeti del ’900 italiano.

“La raccolta di Leone Piccioni”, scrive Piero Pananti, “spazia fra nomi importanti del Novecento figurativo, concettuale e astratto. Dipinti, sculture, disegni, grafica, scelti senza preconcetti e confini fra tendenze e poetiche le più distanti”.

 

Visite, incontri e musica

La mostra durerà ben otto mesi, fino al gennaio 2020. E in questo periodo sarà affiancata da numerosi eventi collaterali. Saranno organizzate visite per scuole e associazioni, incontri culturali (sotto il titolo “L’approdo”) e musicali.

Uno degli appuntamenti, la prossima estate, sarà dedicato al Quarto Platano, il caffè di Forte dei Marmi che fu luogo di ritrovo privilegiato di artisti, critici e scrittori dagli anni ’20 ai ’50.

Sempre durante l’estate, sarà inoltre presentato il carteggio Lungara 29. Il caso Montesi nelle lettere a Piero, che lo stesso Piccioni ha avuto con il fratello, musicista e compositore, quando Piero era detenuto in carcere, innocente, per lo scandalo Montesi negli anni ’50.

 

Info

Cosa: Burri, Morandi e altri amici. La passione per l’arte di Leone Piccioni
Dove: Villa Berselli, via Mazzini 200, Forte dei Marmi
Quando: dal 15 giugno 2019 al 15 gennaio 2020

Nella foto un’opera di Renato Guttuso (particolare)