“Fake as real”: Robert Gligorov in mostra a Pietrasanta

Inaugurazione sabato 8 settembre, alla Futura Art Gallery, per l’artista macedone. E le sue provocazioni su cosa sia arte

di redazione

Fake as real: the power of illusion” è il titolo della mostra che Futura Art Gallery di Pietrasanta dedica a Robert Gligorov (inaugurazione sabato 8 settembre, fino al 12 ottobre).

L’artista macedone, milanese di adozione, si è affermato nel mondo dell’arte a partire dagli anni ’90, con un uso del linguaggio espressivo molto vicino a quelle che allora erano “nuove tecnologie”. E oggi si interroga, e ci interroga, su quale sia il senso dell’arte, e delle immagini, in un mondo in cui, in ogni istante, vengono condivise in rete milioni di fotografie.

Gligorov vuole dimostrare che l’artista non necessita di un sistema da cui essere controllato e in cui vestire panni prevedibili per essere considerato tale. In “Fake as real”, gioca in maniera paradossale tra la bidimensionalità e l’oggetto reale: dalle fotografie emerge e si rapprende della materia, e i singoli dettagli di ogni fotografia cessano di essere pixel stampati su carta e si aggiudicano l’esistenza. Il falso sembra vero e l’illusione dimostra il suo potere, come recita il titolo della mostra.

In una scatola cieca, l’artista ha poi posto dell’argilla modellata con le sue mani, che i visitatori potranno percepire soltanto attraverso il senso del tatto.

Dissacrante e provocatorio, Gligorov ama colpire il pubblico, stimolarne le reazioni: le sue opere non cercano il consenso del “bello” ma puntano allo choc e al coinvolgimento. Talvolta anche in maniera negativa.

Classe 1959, Gligorov ha legato il suo nome agli esordi dei Bluvertigo, di cui fu talent scout e che nei primi anni ’90 hanno scelto sue opere come copertine degli album Acidi e basi e Metallo non metallo.

 

Cosa: “Fake as real: the power of illusion” di Robert Gligorov
Dove: Futura Art Gallery, via Garibaldi 10, Pietrasanta
Quando: dall’8 settembre al 12 ottobre 2018
Per informazioni: tel. 338 3362101

 

Nella foto: Evil as devil di Robert Gligorov (www.galleriafutura.com)