Filosofia: in streaming il Festival “Sophia”

Quinta edizione, sabato 14 e domenica 15 novembre 2020, di “Sophia” il Festival della filosofia di Pietrasanta, quest’anno in streaming. Con un’anteprima domenica 8 novembre dedicata all’arte

 

Anche Sophia, la filosofia in testa si adegua all’anno del Covid: la quinta edizione del Festival della filosofia lascia la tradizionale sede del Teatro Comunale di Pietrasanta e si sposta on line.

Tutti gli incontri del Festival saranno trasmessi in live streaming sul canale YouTube del Festival, sulla pagina ufficiale Facebook e sul sito festivalsophia.it.

La manifestazione affronterà quest’anno il tema “secondo natura”. E come sempre lo indagherà attraverso diversi punti di vista: filosofia teoretica, ermeneutica, estetica, filosofia morale, etica, ma anche teatro, letteratura, fisica, geoscienze e arte.

 

Sophia Arte

Il momento centrale sarà sabato 14 e domenica 15 novembre, ma un primo incontro è in programma domenica 8 novembre, alle 17, con Sophia Arte. Sarà un dialogo tra filosofi e artisti, che prende spunto dalla mostra Tempo, di Bertozzi & Casoni, in corso nel complesso di Sant’Agostino a Pietrasanta fino al 7 febbraio.

L’incontro, a cura del direttore di Sophia Alessandro Montefameglio è intitolato Rifare il reale. Arte, filosofia e natura. A confrontarsi su estetica, arti visive e riproducibilità della natura saranno il filosofo Andrea Mecacci, professore di Estetica all’Università di Firenze, Alessandro Romanini, presidente del comitato scientifico della Fondazione Ragghianti e direttore artistico del Lucca Film Festival-Europa Cinema, e Mauro Daniele Lucchesi dell’associazione Quattro Coronati.

 

Gli incontri

Sophia 2020 entrerà nel vivo sabato 14 e domenica 15 novembre, quando proporrà al pubblico nove incontri con dieci protagonisti.

Roberta De Monticelli dell’Università San Raffaele di Milano aprirà il festival, dopo l’introduzione di Alessandro Montefameglio, con un incontro impreziosito dalle letture del regista e attore Guido De Monticelli. L’appuntamento è sabato 14, a partire dalle 10.

Alle 12 il classicista Gianpiero Rosati, della Scuola Normale Superiore di Pisa, interverrà su Natura o cultura? Il corpo come teatro del desiderio in Roma antica.

Si riprende alle 15 con Giacomo Marramao (Università Roma Tre) e, a seguire, Federico Vercellone (Università di Torino).

A chiudere la prima giornata sarà, alle 17, la scrittrice Dacia Maraini.

Domenica 15 si riprende alle 10,30 con Adriano Fabris (Università di Pisa) e La natura dell’artificiale. Alle 11,30 Antonello Provenzale, dirigente di ricerca al Cnr e professore della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa parlerà di Ritmi umani e ritmi planetari.

Sul palco virtuale del festival anche Luca Fonnesu (Università di Pavia) che alle 15 interverrà su La natura della morale, e lo scrittore Walter Siti, con l’ultimo appuntamento, domenica alle 16, intitolato La natura è innocente.

A presentare gli incontri la giornalista Eva Nuti, già tra i volti di Sky Tg24 e firma del Corriere Fiorentino del Corriere della Sera, di Toscana 24 – Il Sole 24 Ore e de Ilfattoquotidiano.it.

A Massimiliano Pippi sono affidate le letture.