Fondazione Ragghianti: visita virtuale alla mostra “L’avventura dell’arte nuova”

In occasione della 16ma Giornata del contemporaneo, la Fondazione Ragghianti di Lucca propone una visita virtuale alla mostra “L’avventura dell’arte nuova – anni 60-80. Cioni Carpi – Gianni Melotti”

 

Inaugurata il 5 novembre scorso alla Fondazione Ragghianti di Lucca, la mostra L’avventura dell’arte nuova – anni 60-80. Cioni Carpi – Gianni Melotti ha dovuto subito fare i conti con l’emergenza sanitaria che ha costretto alla chiusura tutti i musei.

Ora però, in occasione della Giornata del contemporaneo 2020, la Fondazione offre la possibilità di effettuare una visita virtuale dell’esposizione.

La visita virtuale, realizzata da Red Studio, è disponibile attraverso il link pubblicato sul sito www.fondazioneragghianti.it .

Curata da Angela Madesani e da Paolo Emilio Antognoli, L’avventura dell’arte nuova si compone di due mostre distinte, dedicate al milanese Cioni Carpi (1923-2011) e al fiorentino Gianni Melotti (1953). Ad accomunarle è il fil rouge della transmedialità, dell’audacia creativa e dell’esplorazione di forme d’espressione inedite. L’obiettivo è di indagare un periodo di forte fermento nell’Italia degli anni ’60, ’70 e ’80, riscoprendo l’attività di personaggi particolarmente poliedrici e inventivi.

L’avventura dell’arte nuova ha finora riscosso un grandissimo successo di critica, registrando recensioni positive e segnalazione sulle principali testate cartacee e online nazionali, nonché in televisione (al Tg2) e alla radio (di pochi giorni fa, il servizio di Rai Radio3 Suite).

Notevole, fino a oggi, anche l’afflusso di pubblico, nonostante le restrizioni e limitazioni già imposte dai precedenti Dpcm.

La Giornata del contemporaneo è la grande manifestazione promossa in tutta Italia da Amaci, l’Associazione dei musei d’arte contemporanea.