Forte dei Marmi ricorda Emilio Tarabella

Domenica 20 gennaio inaugura a Villa Bertelli la mostra Emilio Tarabella al Forte, con opere e ricordi dello scrittore, musicista e giornalista fortemarmino. A seguire il concerto della pianista Maria Giulia Lari

 

Scrittore, anchorman, musicista, giornalista… Emilio Tarabella è stato questo e molto di più. Ora la sua Forte dei Marmi gli dedica un omaggio con la mostra Emilio Tarabella al Forte, che sarà inaugurata domenica 20 gennaio a Villa Bertelli.

Per oltre mezzo secolo Tarabella ha presentato eventi, scritto libri e riviste, ha collaborato alla realizzazione di manifestazioni storiche come il Miccio canterino, ed è stato tra i fondatori di Radio Forte dei Marmi.

Al primo piano di Villa Bertelli saranno esposti i suoi numerosissimi lavori. I libri e le riviste, e i filmati realizzati con la celebre cinepresa Paillard-Bolex a 16 mm, acquistata nel 1958, con la quale girò diversi documentari sulla vita di Forte dei Marmi.

Sarà esposta anche la telecamera mobile, interamente creata da lui e installata su un pulmino, con cui riprendeva un po’ tutti gli eventi versiliesi, dal Carnevale alle partite di calcio, in un’antesignana cronaca locale. E ci sarà la chitarra elettrica, anch’essa costruita con un microfono nello studio di casa sua. Insomma, sarà un percorso a ritroso nel tempo per ricordare Emilio e la sua inesauribile creatività.

L’inaugurazione, in programma alle 16,30, sarà seguita dal concerto per pianoforte di Maria Giulia Lari, alle 17,30.

La giovane pianista (e ingegnere) si esibirà per la prima volta a Villa Bertelli (Sala Ferrario), dopo numerose tournée in Italia e all’estero. A presentare il concerto sarà il maestro e compositore Luca Fialdini, di cui la pianista, eseguirà in prima assoluta La Sonatina per pianoforte.