Forte dei Marmi, Salvatori e Ichino leggono “La casa nella pineta”

Giovedì 18 luglio, alla Biblioteca di Forte dei Marmi, Elisabetta Salvatori e Pietro Ichino propongono alcune letture del romanzo di Ichino La casa nella pineta (piazza Marconi 1, ore 21,30).

L’appuntamento fa parte della rassegna Narrazioni nel giardino di Bacchelli. L’ingresso è gratuito ma la prenotazione è necessaria, scrivendo all’indirizzo email: biblioteca.fortedeimarmi@gmail.com. Per informazioni, tel. 0584 280265.

La casa nella pineta è un romanzo in cui si intrecciano la storia d’Italia, la storia di una famiglia della borghesia milanese, e anche la Versilia. La villa del titolo è infatti il crocevia di una storia familiare che s’intreccia con la storia del Paese: da Don Milani alle persecuzioni razziali e al Concilio Vaticano II, da Bruno Pontecorvo a Piero Sraffa, dal ’68 all’assassinio di Calabresi, dal Pci di Pietro Ingrao alle riforme del diritto del lavoro.

Professore di diritto del lavoro e avvocato, Ichino è stato dirigente sindacale della Fiom-Cgil. Giornalista pubblicista, collabora attualmente con il Corriere della Sera.