Giardini: torna a Lucca VerdeMura

L’appuntamento primaverile con il giardinaggio e la vita all’aria aperta si svolgerà sulle mura urbane di Lucca dal 5 al 7 aprile. Protagonisti, quest’anno, le piante dell’elleboro

 

C’è già aria di primavera sulle mura di Lucca: la macchina organizzativa di VerdeMura, la mostra mercato di giardinaggio che segna il primo week end di aprile, è già al lavoro per la prossima edizione, la dodicesima.

L’appuntamento sarà da venerdì 5 a domenica 7 aprile, e già è stato individuato il tema “vedette” di questa prossima edizione: l’elleboro.

 

L’elleboro

Il nome italiano dell’Helleborus niger è Stella di Natale. Ma in realtà quasi tutti gli ellebori fioriscono tra la fine dell’inverno e la primavera, da febbraio ad aprile. In mezzo al lussuoso fogliame coriaceo, lucente e spesso d’un verde scurissimo sbocciano fiori non soltanto bianchi, ma di mille sfumature diverse.

Grazie alla collaborazione di un vivaio lombardo specializzato, VerdeMura allestirà una mostra di grandi esemplari che raccontano il collezionismo più raffinato di specie e di ibridi interspecifici, anche rari e introvabili.

Non necessariamente fioriti, perché queste erbacee perenni che illuminano l’ombra con la loro presenza vantano un fogliame assolutamente interessante, bello e diverso da specie a specie.

 

Oltre 200 espositori

Insieme a Murabilia, che si svolge a fine estate (quest’anno dal 6 all’8 settembre), VerdeMura è ormai un riferimento nazionale del giardinaggio, grazie alla qualità dell’offerta botanico-orticola e alla ricchissima mostra mercato, che supera ormai 200 espositori di tutta Italia.

Protagoniste della scena saranno, più che mai, le erbacee perenni, gli arbusti e le rose, le acidofile in piena fioritura, i fiori semplici per far belli i balconi e i giardini.

Ma quale sarà il fiore di tendenza per questo 2019? In molti rispondono: le peonie. Ci scommette anche VerdeMura, che a due importanti vivaisti di peonie riserverà un ampio spazio.

 

Le mura di Lucca

Molto del fascino di VerdeMura è dovuto al luogo cui la manifestazione si svolge: le mura cinquecentesche della città. Collaudata con successo lo scorso anno, è confermata la nuova sede tra Baluardo Santa Croce e Baluardo San Donato. E si scommette su un’ulteriore crescita di gradimento nei suoi visitatori, che l’anno scorso furono ben 20 mila.

 

Il programma

L’inaugurazione è fissata per le 12 di venerdì 5 aprile, al baluardo di San Donato

 

I libri

Lo spazio dedicato alle presentazione di libri, la Biblioteca verde di primavera, è alla Cannoniera del Baluardo San Donato.

Qui, venerdì 5 aprile alle 16,30 si terrà la presentazione di Nel giardino con il maestro giardiniere, il nuovo libro di Carlo Pagani, il giardiniere televisivo più famoso d’Italia. Con lui la coautrice Mimma Pallavicini.

Sabato 6 aprile, alle 12,30, sarà la volta di Muro io ti mangio! di M. Cristina Pasquali, Carlo Bava e Alessia Zucchi. La presentazione del libro sarà accompagnata da un laboratorio di riconoscimento delle erbe selvatiche e dall’assaggio delle erbe cucinate, in collaborazione con l’Associazione Donne e riso.

Domenica 7, alle 11,30 il libro Getta un seme. Idee, tecniche ed esperienze per coltivare giardini, orti e balconi in modo sostenibile sarà presentato nel corso di una conversazione con Nara Marrucci, coautrice. Ai presenti verrà donato il libro di 200 pagine a colori.

Sempre domenica, alle 12,30 si presenta infine L’erbario di Libereso. Meraviglie della natura attraverso la matita del giardiniere di Calvino di Libereso. Ne parla Claudio Porchia, curatore del libro e per anni accompagnatore di Libereso.

 

Le mostre

La primavera delle Orchidee è la mostra di specie botaniche e ibridi, a cura dei soci dell’Associazione italiana di orchidologia e dell’Associazione Meridionale amatori orchidee. È allestita al Castello di Porta San Donato.
Nei tre giorni di VerdeMura, da venerdì a domenica, alle 17 ci sarà una visita guidata all’esposizione.

A Il mondo delle orchidee sarà dedicata anche la conferenza di Alberto Grossi, sabato 6 aprile, alle 16, alla Cannoniera del Baluardo San Donato.

Lo stand del vivaio Rhododoendron ospita la mostra Nuove e antiche camelie, esposizione di cultivar storiche e nuove selezioni di Andrea Antongiovanni.

È dedicata alll’Helleborus la mostra curata da di Claudio Furlanis presso lo stand del vivaio Althea: Il genere Helleborus… oltre il fiore.

L’azienda agricola Giusti presenta Camelie… nuovi colori, con le camelie gialle e i loro ibridi.

Alla Cannoniera del Baluardo San Donato è allestita Cacciatori di piante, una mostra didattica dedicata ai protagonisti della storia della scoperta e dell’introduzione in coltivazione di piante sconosciute.

 

Per grandi e piccini

Tradizionale scambio semi, per grandi e bambini, a cura di Adipa: è Seminiamo il mondo, alla Cannoniera del Baluardo San Donato.

Per i piccoli ci sarà anche il Giardino dei Bimbi. Un laboratorio di piccola falegnameria per realizzare hotel per insetti, nidi per gli uccellini, presse d’erbario con cui essiccare fiori e foglie con il Mastro Geppetto di VerdeMura Paolo Parlamento. E la confezione di vasetti di carta e trapianto di piantine con l’Associazione Gabaré (solo venerdì e sabato).

Nella zona bimbi ci sarà anche la Piccola Biblioteca Verde, un salottino con le novità librarie per l’infanzia sul tema delle piante e dei giardini, che i piccoli visitatori potranno sfogliare liberamente.

 

Cosa: VerdeMura, mostra mercato del giardinaggio e del vivere all’aria aperta
Dove: Lucca, Mura Urbane, Baluardo Santa Croce e Baluardo San Donato
Quando: 5-6-7 aprile 2019
Orari: venerdì 5 aprile: 12-19; sabato 6 aprile e domenica 7 aprile: 9,30 – 19
Biglietti: intero 7 euro; ridotto 4 euro (over 65, minori tra otto e 14 anni e diversamente abili con accompagnatore, Carta verde 2018 della rivista Vita in Campagna); gratuito minori di otto anni
Abbonamento per due giorni: 12 euro; abbonamento per tre giorni 18 euro; acquisto cumulativo di 20 ingressi: 140 euro più due biglietti omaggio
Informazioni: tel. 366 4228615, info@verdemura.it
Trasporto piante: servizio gratuito di noleggio carriole e area di deposito-consegna piante a cui accedere con l’automobile.