“Hallelujah Toscana”: immagini e poesie in un atto d’amore per questa terra

La GAMC  “Lorenzo Viani”, a Viareggio, ospita dal 2 dicembre 2018 al 6 gennaio 2019 la mostra Hallelujah Toscana. Fotografie di Marco Paoli e poesie di Alba Donati

di redazione

Una Toscana antica e contemporanea, suggestiva e romantica ma anche dolorosa e misteriosa, un atto d’amore verso questa terra. E’ la cifra della mostra fotografica “Hallelujah Toscana” che inagura domenica 2 dicembre alla Gamc “Lorenzo Viani” di Viareggio.

In mostra, una selezione di circa trenta immagini esclusivamente in bianco e nero, ormai cifra stilistica del fotografo Marco Paoli, dove la presenza umana è volutamente assente, anche se l’uomo è l’artefice di ciò che viene fermato in questi scatti. Una esposizione accompagnata dalle poesie di Alba Donati, poetessa toscana.

Ci sono le atmosfere spettrali di alcune ville e dei loro giardini, come Villa Schifanoia a Firenze, Villa Corsini a San Casciano, Villa Garzoni a Collodi, Villa Mansi a Lucca, abitate da silenti sculture rivestite di muschio. Ci sono: il parco di Celle con le sue opere contemporanee, il marmo vivido delle cave di Carrara, la Fonte delle Fate a Poggibonsi dove galleggiano i coccodrilli e i corpi rannicchiati di Mimmo Paladino, ma anche il Padule di Fucecchio, il carcere di Pianosa.  C’è la nebbia che avvolge ogni cosa; c’è l’acqua con le sue sorgenti; ci sono alberi che arrivano fino al cielo; radici nodose che arrivano in profondità.

Una “silenziosa malinconia” appare nelle evocative immagini di Paoli, che appaiono così libere di rivelare quelle emozioni nascoste che solo un paesaggio incontaminato sa regalare.  Ma c’è anche il mistero di ex ospedali psichiatrici, come quello di Volterra, dove ancora rimangono tracce dei graffiti di NOF4 (così si firmava Oreste Fernando Nannetti, che li realizzava con la fibbia della sua divisa, paziente del manicomio dal 1959 al 1973), di isole, cimiteri, statue… elementi che stanno a simboleggiare che qualcosa in passato c’è stato. Il tutto puntualmente accompagnato in questo percorso dai versi potenti e evocativi di Alba Donati.

Marco Paoli ha viaggiato tanto in giro per il mondo, per piacere e per lavoro, dall’Amazzonia all’Ethiopia, suo ultimo progetto, durato oltre cinque anni. Dopo tanto peregrinare si è ricongiunto con la sua terra d’origine, la Toscana.

Hallelujah Toscana è un’esplorazione nel profondo, un racconto di una Toscana misconosciuta, fatta di contraddizioni, sfumature, bellezze fuori dall’iconografia classica conosciuta in tutto il mondo.  Grazie all’incontro tra queste due sensibilità toscane è nato un percorso in cui la superficie puramente visiva delle fotografie trova voce con la poesia.

La mostra –  curata da Sergio Risaliti e organizzata da Marcella Cangioli, Firenze Città Nascosta –  è stata realizzata grazie al contributo Regione Toscana nell’ambito di “Toscanaincontemporanea2018” / Giovani Sì.

 

 Cosa: Hallelujah Toscana – Fotografie di Marco Paoli e poesie di Alba Donati

Quando: sabato 2 dicembre 2018 – domenica 6 gennaio 2019

Dove: GAMC Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea “Lorenzo Viani” Palazzo delle Muse, Piazza Mazzini Viareggio

Ingresso libero

Orari: dal mercoledì al sabato dalle 15.30 alle 19.30 domenica dalle 9.30 alle 13.30 – dalle 15.30 alle 19.30

Lunedì e martedì chiuso. Giorni di chiusura: 25 e 26 dicembre – 1 gennaio

Info: tel. +39 0584 581118| e.mail gamc@comune.viareggio.lu.it  

 

foto: Cisternone Livorno – foto di Marco Paoli