In sala in Versilia le “Notti magiche” di Virzì e Ryan Gosling, primo uomo sulla luna

Tra le uscite della settimana anche l’ultimo capitolo della saga Millenium. Made in Italy anche con Euforia di Golino e Ti presento Sofia. Ecco uscite e conferme nei cinema della Versilia

di redazione

 

Grandi firme del cinema italiano e internazionale, da Paolo Virzì a Damien Chazelle, ma anche tante rassegne ed eventi speciali tra musica, danza e arte: la settimana cinematografica offre molte occasioni per gli amanti del cinema e non solo.

 

Autori italiani, tra commedia e dramma

In tre cinema della Versilia – Centrale di Viareggio, Nuovo Lido di Forte dei Marmi e Comunale di Pietrasanta – debutta l’atteso Notti magiche di Paolo Virzì. Il regista livornese racconta la Roma del cinema di qualche decennio fa, in una commedia gialla. I protagonisti, tre giovani aspiranti sceneggiatori, sono coinvolti nelle indagini di un omicidio, durante l’estate dei mondiali di calcio di Italia ’90. Un noto produttore cinematografico viene trovato cadavere nelle acque del Tevere e i tre passeranno la notte al Comando dei Carabinieri, ripercorrendo il loro viaggio nella capitale.

Le Scuderie Granducali di Seravezza propongono Euforia, che segna il ritorno alla regia di Valeria Golino, dopo l’apprezzato Miele (del 2013). Protagonisti sono due fratelli, assai diversi tra loro: Riccardo Scamarcio interpreta un imprenditore spregiudicato e affascinante, Valerio Mastandrea un insegnante di scuole medie. La sua malattia sarà un’occasione per ritrovarsi.

Ancora una commedia italiana, Ti presento Sofia, per la regia di Guido Chiesa, con Micaela Ramazzotti e Fabio De Luigi, l Multisala Goldoni di Viareggio e al Nuovo Lido di Forte dei Marmi. Si tratta del remake di un film argentino Se permetti non parlarmi di bambini!. Tutto ruota intorno a Sofia, figlia decenne di genitori divorziati. Il padre Gabriele ritrova dopo dieci anni Mara: se ne innamora ma, poiché lei non sopporta i bambini, dovrà faticare non poco per nasconderle l’esistenza di Sofia.

 

L’uomo sulla luna e la saga di Millenium

Tra i film stranieri spicca uno dei più attesi in assoluto della stagione cinematografica: First man – Il primo uomo, diretto dal premio Oscar Damien Chazelle del pluripremiato La La Land. Chazelle dirige di nuovo Ryan Gosling nei panni, questa volta, dell’astronauta Neil Armostrong. Il film ripercorre i dieci anni che precedettero il viaggio dell’Apollo 11 con il primo uomo sulla luna, raccontando i sacrifici e il costo – per Armstrong, per la sua famiglia e per gli Usa – di una delle missioni più pericolose della storia. Al cinema Eden di Viareggio.

Il Borsalino di Camaiore punta invece sul quarto e ultimo capitolo della saga di Millenium, Quello che non uccide, diretto da Fede Alvarez, con Claire Foy e Sverrir Gudnason. L’hacker più famosa del cinema e della letteratura, Lisbeth Salander, indaga ancora una volta al fianco del giornalista Mikael Blomkvist. L’oggetto delle investigazioni questa volta è una rete di spie governative e criminali informatici.

Torna alla seconda guerra mondiale Overlord, un horror di Julius Avery, con Wyatt Russell. Un gruppo di paracadutisti americani, alla vigilia del D-Day, si infiltrano in territorio nemico per una missione fondamentale per il successo dell’invasione. Ma nel villaggio occupato dai nazisti che riescono a raggiungere non si svolgono solo operazioni militari. Al Goldoni di Viareggio.

 

Ancora Schiaccianoci e la casa misteriosa

Prosegue in tre sale – Borsalino di Camaiore, Nuovo Lido di Forte e Odeon di Viareggio – la programmazione di Lo Schiaccianoci e i quattro regni. Adattamento cinematografico del balletto di Tchaikovsky, diretto dal regista svedese Lasse Hallström, che ha firmato tra gli altri Chocolat, il film schiera una squadra di attori che comprende Macknzie Foy (la Murph di Interstellar), Keira Knightley, Helen Mirren e Morgan Freeman, oltre a Misty Copeland, étoile dell’American Ballet Theatre.

Il Goldoni di Viareggio conferma Il mistero della casa del tempo, diretto da Eli Roth, con Jack Black, Cate Blanchett e Owen Vaccaro. Protagonista è un ragazzino che si trasferisce a casa dell’eccentrico zio Jonathan, dove abitano streghe e stregoni.  Lo zio e la sua migliore amica, interpretata da Cate Blanchett, coinvolgeranno il ragazzo nella scoperta di un mistero celato nel ticchettio di un orologio.

 

Le rassegne

Il cinema Borsalino di Camaiore ospita inoltre due rassegne, dedicate l’una ai capolavori della storia del cinema, l’altra ai 50 anni trascorsi dal ’68.

Per Il cinema ritrovato. Grandi capolavori in versione restaurata, martedì 13 sarà la volta di Roma città aperta, di Roberto Rossellini., film simbolo della Resistenza e della nuova Italia che nasceva dal dolore della guerra. A distanza di quasi settant’anni, il capolavoro neorealista di Rossellini rimane un riferimento imprescindibile della cultura italiana: il film che ha rivelato al mondo il nostro cinema e la figura di Anna Magnani.

Mercoledì 14, per il ciclo 1968 – 2018, arriva in sala Il saluto – La storia che nessuno ha mai raccontato. E la storia che Matt Norman racconta è quella che sta dietro una delle foto più rappresentative di quell’anno: gli atleti afroamericani Tommie Smith e John Carlos, sul podio per ricevere la medaglia d’oro e quella di bronzo per i 200 metri alle Olimpiadi del Messico, salutano con il pugno chiuso. Accanto a loro c’è l’australiano Peter Norman, medaglia d’argento. Che pagherà a caro prezzo la sua solidarietà.

 

Musica, danza e arte

Coldplay – A Head Full Of Dreams è il film evento in calendario mercoledì 14 all’Odeon di Viareggio. Diretto da Mat Whitecross, ripercorre vent’anni di musica della band: prove, concerti, aneddoti, e le riprese girate durante il tour A Head Full of Dreams. Il film è in lingua originale con sottotitoli in italiano e offre dieci minuti di contenuti extra esclusivi per il cinema.

Per gli appassionati di danza, il cinema Centrale di Viareggio martedì 13 novembre propone, in diretta dalla Royal Opera House di Londra, il balletto La Bayadère, per la regia di Boris Gruzin, con Sergey Levitin, Marianela Nunez e Vadim Muntagirov.

 

Sempre al Centrale, lunedì 12 e mercoledì 14 novembre, si potrà assistere a Bernini, di Francesco Invernizzi. Il documentario è stato realizzato alla Galleria Borghese di Roma, che racchiude le opere più importanti e spettacolari del massimo protagonista della scultura figurativa barocca.

 

Per conoscere le date e gli orari dei cinema clicca qui.

 

Nella foto: Ryan Gosling in First Man