La stamperia d’arte Angeli, litografi in Lucca: una mostra della Fondazione Ragghianti

Inaugura venerdì 23 novembre a Lucca, la mostra promossa dalla Fondazione Licia e Carlo Ludovico Ragghianti dedicata alla stamperia d’arte Angeli. In esposizione 60 litografie di artisti italiani e internazionali, il torchio con gli attrezzi per la stampa, inchiostri, strumenti e pietre litografiche. 

di redazione

Quattro decenni di litografie, una impresa sviluppata negli anni Sessanta a Lucca, un’azienda toscana che ha svolto e portato avanti una importante attività legata non soltanto agli artisti toscani.

La Fondazione Ragghianti inaugura, venerdì 23 novembre, una mostra dedicata alla storica stamperia d’arte Litografia Angeli.

La stamperia Angeli: quattro decenni di litografie, a cura di Mauro Lovi, ripercorre la storia di una realtà tutta italiana. L’azienda nasce, in realtà, nel 1948, in via della Zecca, fondata dal padre Giulio Angeli, stampatore disoccupato che, dopo la vincita di una piccola somma alla Sisal,  si mise in proprio acquistando un torchio litografico e coinvolgendo, nel lavoro, tutta la famiglia e una produzione di stampati ed etichette per aziende di filati e poi per ditte produttrici di liquori.

Giuliano Angeli la prende in mano negli anni Sessanta e comincia a lavorare con i pittori lucchesi che si avvicinano alla tecnica del disegno su pietra, vista la necessità di rendere più accessibile l’arte e di rispondere così alla curiosità manifestata da una sempre più ampia platea di appassionati. Il ricorso a questa forma di stampa antica, rivitalizzata nei manifesti illustrati di fine Ottocento soprattutto da Toulouse-Lautrec, si diffuse fra i pittori di Lucca e dintorni grazie proprio alla disponibilità di Giuliano, il quale riuscì a raggiungere in questo tipo di stampa un grado di esecuzione notevole, tecnicamente ineccepibile.

Tra gli artisti che hanno realizzato litografie nella stamperia Litografia Angeli, ricordiamo: Sebastian Matta, Renzo Vespignani, Ennio Morlotti, Mino Maccari, Ernesto Treccani, Remo Brindisi, Primo Conti, Robert Carrol, Renato Santini, Fausto Maria Liberatore, Beppe Biagi, Lorenzo D’Andrea, Antonio Possenti, Riccardo Benvenuti, Roberto Fontirossi, Raffaele Di Vecchio, Sandro Luporini, Giuseppe Bartolini, Anne Flore, Maria Stuarda Varetti, Vincenzo Muscatello, Tista Meschi, Riccardo Tommasi Ferroni, Pierluigi Romani, Uberto Bonetti, Marco Pasega.

La stamperia ha chiuso l’attività nel 2011.

Nella mostra, realizzata con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e inserita nel programma Toscanaincontemporanea 2018 della Regione Toscana, sono esposte circa sessanta litografie, tra le più significative e tecnicamente più complesse stampate da Angeli, degli artisti elencati sopra e di altri. Sono presenti, inoltre, una serie di stampe progressive dei colori di una litografia; due edizioni di cartelle litografiche realizzate da Angeli; un’edizione del libro Alice nel paese delle meraviglie, interamente stampato con caratteri tipografici, con litografie di Antonio Possenti; un torchio a stella con l’attrezzatura per la stampa, inchiostri, strumenti, carta e la gabbanella nera originale indossata da Giuliano Angeli durante il lavoro; una serie di pietre litografiche; la documentazione fotografica (circa un centinaio di immagini) degli artisti al lavoro nella stamperia; una panoramica della stampa originale commerciale d’epoca, attività svolta originariamente dalla famiglia Angeli.

“La parabola e l’attività della stamperia Angeli testimonia a livello sociale” – afferma Paolo Bolpagni, direttore della Fondazione Ragghianti – “l’aspirazione della nuova borghesia nata dal boom economico degli anni Sessanta di elevarsi culturalmente rispetto all’origine contadina e proletaria della generazione precedente attraverso l’acquisto di opere d’arte; il collezionismo artistico di litografie, più abbordabile per la riproducibilità seriale, ma spesso ricco di forti qualità artistiche, divenne allora un importante mezzo di elevazione socio-culturale”.

L’esposizione rimane aperta fino al 6 gennaio 2019 ed è accompagnata da un catalogo che documenta la storia della stamperia Angeli oltre che le opere in mostra.

Giovedì 6 e venerdì 7 dicembre alle 16.30 sono in programma due workshop sulla tecnica litografica tenuti dall’artista Giuseppe Renda e dallo stesso Giuliano Angeli.

Cosa: La stamperia Angeli: quattro decenni di litografie a cura di Mauro Lovi

Quando: venerdì 23 novembre 2018 – domenica 6 gennaio 2019

Dove: Fondazione Ragghianti, Complesso monumentale di San Micheletto, Via San Micheletto 3, Lucca

 

inaugurazione venerdì 23 novembre alle 18

Orario: dal martedì alla domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19. Sono previste visite gratuite per le scuole, previa prenotazione

Ingresso libero

e.mail: info@fondazioneragghianti.it | sito web: www.fondazioneragghianti.it

info: tel. +39 0583 467205

 

 

immagine: particolare di una litografia di Gianni Dova