Lettera 22: una settimana ricca di incontri e presentazioni al caffè letterario di Viareggio

Da martedì 12 a sabato 16 febbraio, incontri letterari di rilievo al caffè Lettera 22 di Viareggio per  questa settimana

 

Mediterranean Hope: i disegni della frontiera

Si inizia martedì 12 febbraio (alle 18) con  Francesco Piobbichi, operatore umanitario a Lampedusa e nei corridoi umanitari in Libano.  Piobbichi sarà a Viareggio per presentare il libro “Disegni dalla Frontiera“. L’iniziativa è promossa da Viareggio Meticcia, in collaborazione con Lettera 22 e sarà una occasione anche di raccolta fondi da destinare al progetto Mediterranean Hope per il salvataggio e la tutela dei migranti.

Il libro di illustrazioni racconta quattro anni di attività tra Lampedusa, il Marocco e il Libano.

Il romanzo sul romanzo

Venerdì 15 febbraio (alle 18), l’ospite di Lettera22 sarà Ezio Sinigaglia che parlerà del suo libro Il Pantarèi – per Terrarossa edizioni insieme al traduttore Alessandro Rossi.

Pubblicato nel 1985, Il Pantarèi è un’opera metaletteraria sulle inesauribili possibilità della scrittura, una risposta alla domanda sulla morte del romanzo che,già a quei tempi, circolava con insistenza fra gli intellettuali, ma è anche una storia sull’instabilità sentimentale ed emotiva, sull’ambiguità dell’eros e la meravigliosa inafferrabilità della vita.

Ezio Sinigaglia, milanese ha svolto diversi lavori in ambito sia editoriale che pubblicitario e, dopo aver esordito con Il pantarèi nel 1985, ha preferito non pubblicare altro per oltre un trentennio: solo nel 2016 è uscito per Nutrimenti Eclissi, un romanzo breve molto apprezzato dalla critica e dai lettori. Tra gli autori che ha tradotto e curato figurano Charles Perrault, Marcel Proust e Julien Green.  Suoi racconto e saggi sono apparsi su prestigiose riviste a stampa e sul web.

Left, il settimanale a sinistra

Per sabato 16 febbraio (alle 17,30), l’ospite è la giornalista Simona Maggiorelli, direttrice responsabile della rivista LEFT, una bella realtà editoriale. Insieme a Tiziano Domenici, il pubblico avrà la possibilità di conoscere meglio questo settimanale, nato da Avvenimenti e che, proprio sabato ‘compie gli anni’.

Con Maggiorelli, si parlerà anche del suo libro “Attacco all’arte la bellezza negata” con la prefazione di Tomaso Montanari.

Con autorevoli studiosi, da Clottes a Tattersall, e con il fondamentale contributo di Fagioli, il volume presenta un viaggio attraverso epoche fra loro lontane in difesa del linguaggio silenzioso e universale delle immagini.

Con l’antichista Ronchey, lo scopritore di Ebla Matthiae e il poeta siriano Adonis, l’autrice indaga l’iconoclastia cristiana e le devastazioni dell’Isis, individuando nella ‘diffidenza’ verso le immagini un tratto comune ai tre monoteismi. N

Non usano picconi come i wahhabiti, ma svendono il patrimonio storico-artistico e lo lasciano andare in malora: accade in Italia, dove il sistema di tutela negli ultimi quarant’anni è stato attaccato da politiche iperliberiste.

A denunciare il tradimento dell’articolo 9 della Carta sono storici dell’arte, archeologi, urbanisti, da Settis e Montanari a De Lucia. Allargando lo sguardo al sistema internazionale del contemporaneo, infine, si prende in esame la ‘finanziarizzazione’ dell’arte che sembra aver prodotto una nuova forma di iconoclastia.

 

ingresso libero

 

foto: un disegno tratto da “Disegni senza frontiera”