Libri: Giampaolo Simi e Gaetano Savatteri a Pietrasanta

Sabato 3 agosto, nel Chistro di Sant’Agostino a Pietrasanta, Giampaolo Simi e Gaetano Savatteri presentano “Cinquanta in blu. Otto racconti gialli”

 

Compie 50 anni la casa editrice Sellerio, con le sue inconfondibili copertine blu, e i suoi autori, spesso legati al genere del giallo. E festeggia con un libro speciale: Cinquanta in blu. Otto racconti gialli.

Sellerio ha chiesto infatti a otto dei suoi autori, dei suoi “giallisti” più bravi, di reinterpretare, o di usare come punto di partenza, un libro scelto tra gli oltre tremila del catalogo: quello che ha colpito ciascuno di essi per un qualunque motivo personale. Ne è nata un’antologia di otto racconti: storie nuove, avvincenti. “Gialle”.

Gli autori sono Gian Mauro Costa, Marco Malvaldi, Santo Piazzese, Francesco Recami, Alessandro Robecchi, Gaetano Savatteri, Giampaolo Simi e Fabio Stassi.

Due di loro, Giampaolo Simi e Gaetano Savatteri, saranno a Pietrasanta, sabato 3 agosto, a parlarne con i lettori. L’incontro, organizzato dalla libreria Nina, è alle 21,30 al Chiostro di Sant’Agostino.

 

L’antologia

Ogni autore ha “usato” in modo davvero personale e diverso il suo “libro ispiratore”.

Nel racconto di Marco Malvaldi, il romanzo La fine è nota, del misterioso autore Holiday Hall è una specie di movente per una morte.

Per Santo Piazzese, il poema di Ignazio Buttitta La vera storia di Salvatore Giuliano è lo strumento per una metamorfosi nella vita di una persona.

Francesco Recami assume il volumetto della Louise de Vilmorin I gioielli di Madame de*** come schematico modello di uno scambio di equivoci, scheletro narrativo di una rischiosa vicenda.

L’apologo scettico del Procuratore della Giudea di Anatole France diventa il nutrimento morale che dà la forza del dubbio necessario ai due “investigatori Stanlio e Ollio” di Gaetano Savatteri.

Una pura ispirazione ha spinto Giampaolo Simi a scegliere Assassinio al Comitato Centrale di Vázquez Montalbán come guida alla sua storia di terrorismo.

L’atmosfera persistente di una nera Palermo sotterranea è quello accomuna l’intrigo nero di Gian Mauro Costa con Storie e cronache della città sotterranea di Salvo Licata.

La luce e il lutto di Gesualdo Bufalino è adottato come medicina per un caso di isolitudine, dal biblioterapeuta Vince Corso di Fabio Stassi.

Infine, un libro che suscita angoscia, Ognuno muore solo di Hans Fallada, diventa l’idea per risolvere il caso per Carlo Monterossi, l’investigatore dilettante di Alessandro Robecchi.

 

Info

Cosa: Giampaolo Simi e Gaetano Savatteri presentano Cinquanta in blu. Otto racconti gialli
Quando: sabato 3 agosto, ore 21,30
Dove: Chiostro di Sant’Agostino, Pietrasanta
Ingresso libero