Libri, Marco Buticchi a Villa Argentina, Viareggio

Mercoledì 10 luglio il romanziere Marco Buticchi racconta il suo ultimo lavoro, “Il segreto del Faraone Nero”, a Villa Argentina, Viareggio

 

È considerato il “Ken Follet italiano”, non solo per la capacità di catturare il lettore nelle storie ma anche per l’altissimo gradimento e i volumi di vendita delle sue pubblicazioni. Marco Buticchi ha pubblicato, alla fine dell’anno scorso, il suo ultimo romanzo, Il segreto del Faraone Nero. E mercoledì 10 luglio sarà a Viareggio, a Villa Argentina, per parlarne con i lettori.

L’appuntamento, alle 17,30, fa parte della rassegna Di mercoledì: scrittori e lettori a Villa Argentina, promossa e curata dalla Provincia di Lucca.

All’incontro parteciperà la scrittrice Patrizia Fiaschi. Le letture sono a cura di LaAV ad alta voce.

 

Il libro

Il romanzo racconta un’avventura che attraversa i secoli, dalla leggenda del Faraone Nero alle guerre napoleoniche, dalla guerra d’indipendenza americana alle atrocità naziste del secondo conflitto mondiale. A unire epoche così distanti è un unico filo rosso, il rosso del sangue di una stirpe di spietati affaristi e cospiratori, i banchieri Goldmeiner, che in nome del potere sono disposti a tutto.

 

Marco Buticchi

Nato alla Spezia nel 1957, Buticchi si è laureato in Economia e commercio all’Università di Bologna, e ha lavorato per anni come trader petrolifero. Dal 1997 pubblica i suoi romanzi per la prestigiosa collana “I Maestri dell’Avventura” di Longanesi, primo italiano, insieme a calibri come Wilbur Smith, Patrick O’Brian e Clive Cussler. Nel 2008 è stato nominato dal Presidente Giorgio Napolitano, Commendatore al Merito della Repubblica Italiana per aver contributo alla conoscenza e alla diffusione della lingua italiana nel mondo. Il segreto del faraone nero (Longanesi edizioni) è il suo ultimo lavoro.

 

Info

Cosa: Marco Buticchi presenta Il segreto del Faraone Nero
Quando: mercoledì 10 luglio 2019, ore 17,30
Dove: Villa Argentina, via Fratti angolo Via Vespucci, Viareggio
Ingresso libero
Per informazioni: tel. 0584 1647600, email musei@provincia.lucca.it