Lucca, anche Renzo Arbore al Festival della sintesi

Dal 27 luglio al 1° agosto 2020 all’Orto botanico di Lucca torna, in versione estiva, il Festival della sintesi: tra gli ospiti Renzo Arbore

 

Sarà l’Orto botanico di Lucca a ospitare la prossima edizione del Festival della sintesi: sei talk show che avranno come filo conduttore, come sempre, la ricerca delle brevità intelligenti, spaziando dalla televisione e dal cinema alla musica, dalla botanica alla poesia. Ospite d’onore il cantante e showman Renzo Arbore.

Il Festival è stato la prima manifestazione lucchese fermata dalla pandemia: e ora torna dal 27 luglio al 1° agosto, in una speciale veste estiva. Tutte le serate iniziano alle 21,15 e tutte sono a ingresso gratuito. È tuttavia obbligatorio prenotare, attraverso il sito www.eventbrite.com o telefonando al numero 340 088 2703.

 

Il programma

Si inizia lunedì 27 luglio, con un appuntamento dedicato alla poesia di Giuseppe Ungaretti, del quale ricorre il 50° anniversario dalla morte. La serata, dal titolo Giuseppe Ungaretti – Le sintesi poetiche, 50 anni dopo sarà condotta dal giornalista Sirio Del Grande e curata dalla critica letteraria e antropologa delle arti Daniela Marcheschi.
Le letture saranno affidate agli attori de La Cattiva Compagnia.

Martedì 28 si parlerà di L’Orto Botanico di Lucca – Una sintesi del Pianeta verde, con Marco Pardini, etnobotanico, e Alessandra Sani, curatrice dell’Orto Botanico.

Al cinema e al grande Alberto Sordi è dedicato il talk di mercoledì 29, Siamo tutti Alberto Sordi, con il critico televisivo de Il Fatto Quotidiano Nanni Delbecchi, con Fabrizio Corallo, regista e sceneggiatore del documentario che dà il titolo alla serata, e con il regista e critico televisivo e cinematografico Italo Moscati.

L’ospite d’onore, Renzo Arbore, sarà il protagonista giovedì 30: con Delbecchi, Simonelli e Corallo ripercorrerà la sua straordinaria carriera.

Venerdì 31, sarà la volta di I programmi brevi di Rai Tre, con Elena Picco, autrice del programma Storie minime, che della sintesi e dei dettagli tratti dalle vite dei protagonisti ha fatto la sua peculiarità narrativa.

La serata di chiusura, sabato 1° agosto, sarà dedicata alla musica con Buon compleanno Mina, con l’autore televisivo Paolo Taggi e le canzoni della Tigre di Cremona.

 

Le mostre

Il Festival della sintesi sarà introdotto, sabato 25 luglio, dall’inaugurazione di due mostre, Note d’acqua… con gli occhi della musica pucciniana, con le foto di Grazia Catelli (nella casermetta del Baluardo San Regolo) e Architettura è accoglienza (nel sotterraneo del baluardo San Regolo), con 24 opere di alcuni importanti architetti italiani, a cura dell’architetto Pietro Carlo Pellegrini.

Le mostre termineranno il 1° agosto, quando le opere di architettura saranno messe all’asta (battitore speciale Emanuele Vietina, direttore di Lucca Comics & Games) e il ricavato sarà devoluto alla Caritas Diocesana di Lucca.

Il programma completo del festival su www.dilloinsintesi.it .