Lucca Film Festival 2019: due mostre in omaggio ai Taviani

Il Lucca Film Festival celebra i fratelli Paolo e Vittorio Taviani. Con due mostre fotografiche – fino al 23 aprile nel Palazzo Ducale. Un viaggio da San Miniato a Hollywood

 

A un anno dalla morte di Vittorio Taviani, scomparso il 15 aprile 2018, il Lucca Film Festival e Europa Cinema 2019 dedicano un Omaggio a Paolo e Vittorio Taviani con due mostre fotografiche – visitabili fino a martedì 23 aprile nelle sale di Palazzo Ducale a Lucca.

Due figure fondamentali del Cinema italiano che hanno ottenuto importanti riconoscimenti e premi, dal Leone d’Oro alla carriera al Festival di Venezia alla Palma d’Oro per Padre Padrone al Festival di Cannes, dall’Orso d’Oro al Festival di Berlino per Cesare deve morire a numerosi David di Donatello.

La prima esposizione “Sacri Silenzi”, curata da Leonardo Casalini, è accompagnata da un documentario che racconta, attraverso testimonianze inedite, l’avventura unica del cinema dei fratelli Taviani; la seconda, “Cesare deve morire”, è dedicata al film omonimo ed è curata da Andrea Mancini. 

Entrambe presentano gli scatti di Umberto Montiroli, storico fotografo di scena dei Taviani a partire dal 1977, che è riuscito a immortalare i momenti centrali e più significativi della loro creazione poetica, realizzando una storia nella storia.

Good Morning Babilonia

Sempre in omaggio all’opera dei due registi, sabato 13 aprile, (al Cinema Astra a Lucca alle 17) sarà proiettata la versione restaurata (da Cineteca Nazionale e Istituto Luce-Cinecità) del film Good Morning Babilonia (1987) che ricostruisce, negli Ex studi cinematografici di Tirrenia, la Hollywood di inizio secolo del celebre film di David W. Griffith Intolerance.

Film coprodotto con Francia e Stati Uniti, girato in inglese (prima volta) e in italiano, con un cast internazionale ma clamorosamente anche il manifesto più orgogliosamente italiano, anzi toscano ( riprese tutte tra Livorno e gli studi  di Tirrenia), dei due cineasti di San Minato: Good Morning Babilonia proclama la propria nazionalità e le virtù del mestiere artigiano, in un momento quasi topico della profonda crisi che aveva colpito ( e continuerà a colpire negli anni a venire) il sistema culturale – industriale cinematografico italiano.

 A Paolo Taviani, il LFF Lifetime Award

Alla proiezione del film, il 13 aprile, interverrà il regista Paolo Taviani che riceverà il Lucca Film Festival Lifetime Archievement Award. Un ringraziamento particolare va al Comune di San Miniato e al Centro Cinema Taviani di San Miniato che hanno messo a disposizione le due esposizioni.

Il legame con la Toscana 

Paolo e Vittorio Taviani sono autori che hanno amato profondamente la loro terra d’origine e, anche se hanno vissuto a Roma, sono sempre rimasti legati alla loro Toscana e alla loro San Miniato.

Sono gli interpreti più autentici della dimensione ambigua della Toscana, della solarità che si accompagna anche ad un’idea di violenza, morte e solitudine. La Toscana è protagonista di un film celebre come La notte di San Lorenzo e dell’ultimo film, girato insieme dai due registi, Maraviglioso Boccaccio, che rappresenta uno dei punti più alti del loro cinema di poesia.

Si deve però sottolineare che la presenza della Toscana è solo uno dei leitmotiv dei due autori, che utilizzano gli scenari della natura come un enorme palcoscenico all’aperto, per creare sogni, memorie, leggende in grandi teatri naturali.

Cosa: Omaggio a Paolo e Vittorio Taviani. Un viaggio da San Miniato a Hollywood

Quando: fino al 23 aprile

Dove: Palazzo Ducale, cortile Carrara 1 Lucca

Orari: dal martedì alla domenica | orari 11 – 13/ 16 – 19 | chiuso il lunedì |

ingresso libero

Proiezione del film Good Morning Babilonia ingresso: 6,5o euro acquistabile dal sito LFF

Informazioni:  331 847 9463  segreteria@luccafilmfestival.it