Mese Pucciniano, un week end di musica e solidarietà

Prosegue il Mese Pucciniano: sabato 8 dicembre il concerto di arie sacre alla Santissima Annunziata, e domenica 9, a Torre del Lago, Da Kabul a Camerino, con Alberto Veronesi

 

Fine settimana di musica e solidarietà con due importanti appuntamenti nell’ambito del Mese Pucciniano.

 

L’omaggio all’Immacolata

Si inizia sabato 8 dicembre alle 21, nella chiesa della Santissima Annunziata, con l’omaggio all’Immacolata. Il concerto di arie sacre della devozione mariana, con gli artisti della Puccini Festival Academy, è un appuntamento tradizionale del Mese Pucciniano.

I soprano Micaela D’Alessandro e Katerina Kotsou, Daniela Nuzzoli, mezzosoprano, Francesco Napoleoni, tenore e Alessandro Ceccarini, basso, saranno accompagnati al pianoforte da Michi Takasaki.

L’ingresso è libero.

 

Da Kabul a Camerino

Domenica 9 dicembre l’appuntamento è alle 17, all’Auditorium Enrico Caruso di Torre del Lago. Qui si potrà assistere al Concerto da Kabul a Camerino passando per Viareggio con l’Orchestra del Festival Puccini diretta dal maestro Alberto Veronesi con Rita Cucè al pianoforte.

L’evento è promosso dalla Fondazione Festival Pucciniano per contribuire al progetto di ricostruzione della Scuola di Musica di Camerino distrutta dal terremoto.

Prima del concerto, nel foyer del Teatro, sarà allestita una mostra con le foto delle rovine della scuola e con il rendering del progetto per la nuova scuola.

Questo il programma del concerto:
Prima parte: Sinfonia per orchestra d’archi Musica Sioranu, del compositore Zarko Mirkovic.
Seconda parte: Concerto per pianoforte e Orchestra, n. 20, KV 466 di Wolfgang Amadeus Mozart.

Il concerto rientra nel progetto Da Kabul a Camerino – solo andata. In viaggio con Rita Cucè, promosso dall’associazione UnAltroPremio – Festiv’Art 2.0, che ha come capofila i Comuni di Arezzo e Camerino. UnAltroPremio – Festiv’Art 2.0 è una associazione che, in collaborazione con conservatori, orchestre, teatri, associazioni culturali organizza, in tutta Italia, eventi culturali e musicali per raccogliere di fondi da destinare alla ricostruzione della Scuola di musica Nello Biondi, distrutta dal terremoto dell’ottobre 2016.

L’ingresso è libero, ma sono gradite donazioni a favore del progetto.