Michele Ainis a Lucca racconta la Costituzione Italiana

Michele Ainis inaugura venerdì 5 ottobre a Lucca, la V edizione delle Conversazioni in San Francesco. Sei incontri sulla Costituzione italiana e i 12 articoli dei Principi fondamentali

 

“Le parole della Costituzione. 70 anni dopo” è il titolo dei ciclo di incontri della V edizione delle Conversazioni in San Francesco ideate e promosse dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.

Michele Ainis, uno dei più noti costituzionalisti italiani,  inaugura a Lucca, venerdì 5 ottobre (alle 21),  questo nuovo ciclo di sei appuntamenti (dal 5 ottobre al 6 dicembre 2018) in cui protagonista sarà proprio una parola. Anzi le parole, i termini chiave contenuti nei primi dodici articoli della Costituzione, le parole dei Principi fondamentali.

Quasi contemporaneamente ai lavori della Costituente, intorno a Maria e Goffredo Bellonci cominciarono a riunirsi, tra il 1944 e il 1946, scrittori, artisti, registi giornalisti e industriali, con il dichiarato intento di creare un nuovo premio letterario. Nasce così la prima edizione del Premio Strega, esattamente in contemporanea con la Costituzione, anch’essa approvata nel 1947 ed entrata in vigore il 1 gennaio 1948.

Proprio la Fondazione Bellonci ha attribuito un premio speciale al ‘libro italiano’ per eccellenza, la “Costituzione”, nel 2006, anno in cui ricorreva il sessantesimo compleanno di entrambe, sia per sancirne il valore letterario sia per ricordare il comune intento linguistico che animò gli intellettuali di casa Bellonci e i padri costituenti.

È doveroso e necessario, dunque, iniziare proprio con uno “specialista” che da anni è impegnato nella divulgazione dei principi costituzionali e nella spiegazione dei valori ancora attuali della “Carta”.

Michele Ainis scrive su “Repubblica” e su “L’Espresso”. Dal 2016 è membro dell’Antitrust. Fra i suoi ultimi volumi: Privilegium (2012), Le parole della Costituzione (2014), La piccola eguaglianza (2015), L’umor nero (2015); La Costituzione e la Bellezza (con Vittorio Sgarbi, 2016); Risa (2018).

L’ingresso per la serata è gratuito e i biglietti sono disponibili, fino a esaurimento posti, alla biglietteria del Teatro del Giglio, dal 3 al 5 ottobre compreso, con orario 10.30-13 e 15-18.