Musica: a Pietrasanta la storia del pianoforte con Luca Pieruccioni

Venerdì 6 dicembre al Chiostro di Sant’Agostino a Pietrasanta, Luca Pieruccioni racconta, tra conferenza e ascolto, la storia del pianoforte

 

Terzo incontro del ciclo Della musica, organizzato dall’associazione Diafonia.

L’appuntamento è per venerdì 6 dicembre, alle 18, nel Chiostro di Sant’Agostino a Pietrasanta, con la conferenza-esibizione di Luca Pieruccioni intitolata Le possibilità espressive del pianoforte dal ’700 al ’900. Il musicista illustrerà il racconto al piano.

 

Il pianoforte

Pianoforte, i concetti del “piano” e del “forte”, uniti in un’unica parola, spiegano una caratteristica fondamentale dello strumento inventato da Bartolomeo Cristofori. Ed è la possibilità di ottenere intensità di volume differenti a seconda dello specifico tocco che si imprime al tasto. La dinamica può quindi spaziare dal piano/pianissimo (ppp) al forte/fortissimo (fff), passando da un estremo all’altro per uno sconfinato ventaglio di “coloriture”. Questa possibilità non esisteva con gli strumenti antecedenti al pianoforte, i suoi “antenati”.

Fatta questa semplice ma imprescindibile premessa, diviene possibile analizzare i passaggi storici della vita dello strumento, e la capacità di compositori e pianisti dotati di fantasia creativa e abilità tecnica che hanno saputo sfruttare le sue peculiari possibilità espressive.

 

Luca Pieruccioni

Diplomato in pianoforte con il massimo dei voti al Conservatorio Giacomo Puccini di La Spezia, studia Direzione d’orchestra a Firenze con Piero Bellugi. Frequenta un corso di studi con l’Orchestra sinfonica Alfredo Catalani di Lucca, e consegue il diploma di Alta formazione orchestrale. Segue i corsi di alto perfezionamento di Isacco Rinaldi, Robert McDonald, Hector Moreno, Bruno Canino, Franco Parenti.

Svolge attività concertistica in qualità di solista e musica da camera e dal 2004 al 2011 fa parte del Miari Ensemble. Ha suonato in Italia in numerose rassegne e istituzioni.

Ha registrato per la Rai e ha lavorato come pianista collaboratore al Teatro del Giglio di Lucca per l’allestimento di varie opere.

Dal 2000 al 2009 è stato direttore stabile della Schola Cantorum del Duomo di San Martino di Pietrasanta, con la quale ha effettuato numerosi concerti in Italia e all’estero. Ha tenuto conferenze e lezioni-concerto presso diverse Associazioni Musicali italiane. Ha insegnato pianoforte in scuole pubbliche e private nella provincia di Lucca. È docente di pianoforte al Liceo Musicale “Passaglia” di Lucca.

 

La rassegna

Il ciclo Della musica si chiuderà venerdì 13 dicembre con un incontro dedicato agli appassionati di chitarra con Michelangelo Tozzi.

Per informazioni telefonare al 328 4578754 o 339 1277102.