Musica, Fabio Ragghianti al Cro di Pietrasanta

Sabato 20 luglio dopocena in musica dedicato alla Luna con Fabio Ragghianti e la sua chitarra al Cro di Pietrasanta

 

Un grande chitarrista (oltre che un grande liutaio) per festeggiare i 50 anni dallo sbarco sulla Luna. Sabato 20 luglio, a partire dalle 22,30, Fabio Ragghianti sarà al Cro di Pietrasanta (via Garibaldi 65), per una serata intitolata Guarda che Luna.

 

Fabio Ragghianti

Nato a Viareggio nel 1952, grazie al padre prende confidenza fin da piccolo con i lavori in legno, frequentando i cantieri navali delle barche a vela. A 14 anni comincia la storia d’amore con il suono della chitarra.

Nel 1981, i liutai Leo Biancardi e Paolo Vettori lo accettano come allievo. Abbandona l’insegnamento per seguire la professione di liutaio, senza mai lasciare quella di chitarrista part-time.

Seguono anni di gavetta e di apprendimento (Malden shool of musical instrument repair in Inghilterra, bottega del Maestro Matter in Portogallo) e di visite a costruttori famosi come David Rubio e Daniel Friederich.

Poi sono venuti i premi (nel ’93 e nel ’95 al Concorso Internazionale di Baveno, per il migliore suono e nel ’98 Artigiano dell’anno dal Rotary Club), le conferenze: alla convention del Guild of American Luthiers a Tacoma, Wa, alla scuola civica di liuteria di Milano ed alla scuola di alto perfezionamento chitarristico di Cremona. E di nuovo l’insegnamento alla scuola di formazione professionale della regione Calabria ed alla Luthiers school international di Sebastopol, California.

Negli ultimi anni, oltre a continuare la costruzione di modelli tradizionali, si concentra sulla sperimentazione. Frutto di questi esperimenti è il modello MXM, in continua evoluzione.

L’anno scorso ha festeggiato con “Chitarre & Friends” i suoi primi 30 anni di carriera da liutaio.

 

Info

Cosa: Guarda che luna, concerto di Fabio Ragghianti
Quando: sabato 20 luglio, ore 22,30
Dove: Cro, via Garibaldi 65, Pietrasanta
Ingresso libero, ma è necessaria la tessera Arci
Per informazioni e prenotazioni, tel. 329 849 6801

 

Foto di Jacopo Grassi